Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 08:37

Negro: "Modifica statuto, lo abbiamo proposto due anni fa"

Negro: "Modifica statuto, lo abbiamo proposto due anni fa"

Lecce - “Apprezziamo e condividiamo la proposta di legge del collega Losappio di modifica degli articolo dello Statuto che attualmente affidano alla Giunta regionale la potestà regolamentare. Vogliamo ricordare, però, che già due anni fa il Gruppo Udc (unitamente ai colleghi di Ppdt, Mep, I Pugliesi, Psi, Idv) si è fatto promotore di una proposta di legge di modifica di alcune norme dello Statuto della Regione Puglia con l’obiettivo di superare alcuni limiti registrati nei rapporti tra gli Organi della Regione e di contenere i costi della politica”.

Lo ha ricordato il presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, che ha espresso apprezzamento per la proposta del collega Michele Losappio volta a riequilibrare i poteri tra gli organi regionali restituendo un ruolo centrale al Consiglio regionale, unico organo democraticamente eletto.

“Più volte in questi anni – ha sottolineato il capogruppo Udc – abbiamo messo in evidenza la necessità di svincolare il Consiglio dai poteri concentrati in capo al presidente della Giunta. La nostra proposta di legge, prevede, tra l’altro, l’elezione diretta del vice presidente della Regione con funzioni vicarie in caso di dimissioni volontarie, rimozione, impedimento permanente o morte del Presidente al fine di determinare le condizioni istituzionali per la continuità della legislatura all’eventuale verificarsi di tali circostanze. Le parole del collega Losappio ci confermano quanto attuale e urgente sia la nostra proposta di riforma dello Statuto di cui occorrerebbe accelerare la discussione nella VII Commissione. Quello vigente è uno statuto prettamente presidenziale, nato dieci anni fa per dare maggiore stabilità ai governi ma che paradossalmente, come l’esperienza Vendola ci ha insegnato in questi anni, ha finito per produrre l’effetto contrario, vanificando l’attività del Consiglio democraticamente eletto. L’art. 44, infatti, trasferisce in capo alla Giunta la potestà regolamentare lasciando il Presidente padre e padrone assoluto dell’intera attività legislativa. Per tali ragioni – ha concluso il presidente Negro – torniamo ad auspicare che tutte le forze politiche responsabili si orientino in tempi brevi verso la discussione e l’approvazione di questo disegno di legge, che trova condivisione anche tra le forze di maggioranza, contribuendo in tal modo al riequilibrio dei poteri tra presidente e Consiglio ed al recupero di una credibilità della politica che pretende maggiore rispetto dell’elettore”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 06/11/2013
Politici assenti.
Il caso Monte dei Paschi Di Siena, mi domando dove sono i politici sia Salentini che Pugliesi all'annuncio
di licenziamento di circa 200 lavoratori e cosa intendono fare per frenare questo continuo stillicidio
di posti di lavoro che si perdono?.


Banner
Banner
Banner