Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 12:52

De Luca: "A Bari importa poco dei problemi sui trasporti nel Salento"

De Luca: "A Bari importa poco dei problemi sui trasporti nel Salento"

Novoli - Giovanni De Luca(capogruppo di maggioranza) interviene a nome del coordinamento di prima l’italia nell’unione dei comuni del nord salento, sulle poteste studentesche legate al problema dei trasporti:

"Le proteste studentesche che si sono "materializzate" ed intensificate in questi ultimi giorni sono un faro che si accende sulla questione trasporti nel salento, tanto da scomodare l'assessore regionale Giovanni Giannini, fresco di nomina e, forse, ancora non perfettamente conscio della portata del problema.
Le dichiarazioni dell'assessorato regionale sono confortanti: "Stiamo lavorando per raggiungere l'efficienza dei trasporti per eliminare le sovrapposizioni di linee, orari, percorrenze nel sistema di mobilità locale e regionale e per migliorare il rapporto tra rincari e costi, oltre alla necessità di rispondere alle esigenze degli utenti. (...) Ora mi confronterò con le parti interessate per la stesura di una Carta unica dei Servizi di Trasporto".
Registro le osservazioni assessorili e replico:"Ho letto con attenzione le dichiarazioni dell’Assessore Regionale Giovanni Giannini il quale, probabilmente fresco di nomina, non è entrato ancora minimamente né nella parte, né nel problema. L’assessore non dovrebbe dialogare con gli studenti, compito che non  gli compete considerando il fatto che gli studenti stanno dialogando con le associazioni di categoria, con i Sindaci, e con le società di trasporti. Farebbe bene l’assessore a dialogare con le Istituzioni, con i Sindaci e con il Ministero. Lo farò invitare dai Sindaci del Nord Salento in un Consiglio dell’Unione monotematico. Eliminare le sovrapposizioni di linee, orari, percorrenze nel sistema di mobilità locale e regionale è decisamente inopportuno in quanto il provvedimento creerebbe seri problemi al Comune di Lecce ed ai suoi amministratori".
Il giorno dopo i provvedimenti adottati a Novoli dai Vigili Urbani nei confronti della FSE, (multe alle corriere sovraffollate) avevo incontrato i responsabili del servizio in viale Oronzo Quarta, a Lecce, dando atto della buona volontà di giungere prontamente ad una soluzione ormai divenuta annosa. Dall'incontro era emerso anche l'intento di FSE di valorizzare i trasporti su rotaie per deflazionare quello su gomma. Il problema si poneva una volta giunti in Stazione a Lecce. Il Comune, infatti, non poteva autorizzare altri mezzi di trasporto degli alunni nei rispettivi istituti scolastici attesa una convenzione vincolante con SGM.
Dunque  bisognerà pensare di delocalizzare le fermate in comuni limitrofi e predisporre un servizio alternativo, immaginando, ad esempio, di rispolverare il magnifico progetto della metropolitana di superficie, un tempo proposto da Giovanni Pellegrino, quando era Presidente della Provincia.

Io metto sul tavolo anche la questione ambientale che non va sottovalutata ma della quale non parla nessuno. Il carico di smog nella viabilità interna a Lecce è anche un problema di viabilità su gomma che manderebbe in tilt il capoluogo di provincia (soprattutto quando piove). Ho posto il problema al Sindaco/Presidente dell’Unione dei Comuni del Salento, affinché si facesse “facilitatore” fra la Regione e la Città di Lecce. Anche alla luce dell’incontro avuto con i dirigenti FSE, cui va tutta la nostra solidarietà per l’abnegazione e la professionalità con la quale svolgono il loro lavoro, in ristrettezze di economia non trasferite dallo Stato. La loro buona educazione - conclude Giovanni De Luca - è stata recepita anche dai genitori in riunione presso il Comune di Campi Salentina recentemente. Discutiamone in un Consiglio dell’Unione.

All'attuale capoluogo di Regione poco importa dei trasporti pubblici su Lecce, Brindisi e Taranto. Forse, se invece di abitare la Puglia, abitassimo la Regione Salento molte questioni le discuteremmo direttamente con Roma, senza essere bypassati".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 29/10/2013
Le ferrovie del fa -west.
De luca ha ragione da vendere,non farebbe male la regione Grande salento visto il disinteresse della regione
puglia che ha sempre dimostrato nei confronti della ferrovia sud -est.Dobbiamo farci sentire, anche perchè con il
turismo salentino diamo alla regione un contributo veramente rilevante.


Banner
Banner
Banner