Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 06:09

Provincia e Fai: rinasce Santa Maria di Cerrate, via al bando per i lavori

Provincia e Fai: rinasce Santa Maria di Cerrate, via al bando per i lavori

Squinzano - Grazie all’importante stanziamento europeo di 2,5milioni di euro confermato alla Provincia di Lecce, si dà il via al bando di concorso per il progetto di restauro del primo lotto dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, con vincoli temporali molto serrati: la gara d’appalto si chiude il 7 novembre 2013 ed entro il 30 giugno 2015 è previsto il termine dei lavori.
Questi primi fondi inseriscono il progetto nell’elenco degli “Interventi per il miglioramento delle condizioni di offerta e di fruizione delle Aree e dei Poli di attrazione culturale e naturale” e saranno destinati al restauro e alla rifunzionalizzazione dei lotti relativi alla Casa monastica e alla Casa del massaro.

Questo importante obiettivo è stato raggiunto grazie a una molteplicità di fattori positivi: dal momento della firma del contratto di concessione (21 marzo 2012), il FAI ha avviato a proprie spese la progettazione dell’intervento di restauro relativo a tutto il complesso, rigorosamente entro i termini prestabiliti, ovvero il 30 settembre di quest’anno. La formulazione del progetto è durata diversi mesi e ha previsto rilievi geometrici e arborei, ricerche storiche e archivistiche e un’articolata campagna diagnostica propedeutica al progetto, realizzata in collaborazione con il CNR, La Sapienza di Roma e il CETMA di Brindisi.
Si tratta di un complesso e approfondito progetto di conservazione e valorizzazione condotto da una squadra multidisciplinare di esperti dell’Università di Roma, coordinati dal FAI.

Significativo esempio di fruttuosa collaborazione tra pubblico e privato, la sinergia tra la Provincia di Lecce e il FAI ha innescato un circolo virtuoso in cui entrambe le parti hanno messo a disposizione con generosità i propri know-how per articolare una gara d’appalto tarata sulle reali esigenze del Bene e sulle specificità del progetto di restauro, per la massima tutela e la miglior fruizione dell’Abbazia.

Durante questo primo anno di concessione al FAI, l’Abbazia è sempre rimasta aperta al pubblico dal martedì alla domenica ed è stata visitata da oltre 11mila persone. Grazie all’accogliente punto informazioni istituito all’ingresso, è oggi possibile prenotare visite guidate – anche in lingua straniera – per privati e scuole, nonché ricevere materiale informativo sul FAI e sull’Abbazia. A darene comunicazione il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l'assessore alla cultura Simona Manca ed il presidente del fondo ambiente italiano Andrea Carandini.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner