Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 13:26

Manca: "Grillini paladini dell'antipolitica o dell'antidecenza?"

Manca: "Grillini paladini dell'antipolitica o dell'antidecenza?"

Lecce - Simona Manca (Pdl) critica duramente il senatore del Movimento 5 Stelle Vito Crimi, autore ieri di un post volgare e offensivo nei confronti di Silvio Berlusconi, proprio durante i lavori della Giunta delle Elezioni del Senato.

“Credo che Crimi potesse risparmiarsi un’uscita di questo tipo - dice - non solo per la volgarità in sé del post, quanto per l’inopportunità dell’iniziativa considerata la delicatezza del momento istituzionale. Al di là delle valutazioni e delle implicazioni politiche, in Giunta è emerso il confronto tra due tesi giuridiche (retroattività o meno della Legge Severino) con pari dignità e quindi meritevoli della stessa considerazione. Sulle quali, peraltro, si sono misurati e contrapposti insigni giuristi. Gli eletti e i militanti del Movimento 5 Stelle, a dire il vero, non sono nuovi a performance simili, che spesso risultano fuori luogo, offensivi e a digiuno non solo delle regole della politica, ma anche del comune vivere civile. Mi chiedo se i grillini siano i paladini dell’antipolitica o piuttosto quelli dell’antidecenza. Credo che quella pur positiva capacità di intercettare il malessere dei cittadini verso certi usi della politica, finisca con il disintegrarsi a seguito di atteggiamenti come questi, discutibili quanto i vizi e il malcostume che tutti censuriamo. Mi piacerebbe ricordare loro - conclude Simona Manca - che il Parlamento, le commissioni parlamentari o le giunte non sono giochi da spiaggia e mi piacerebbe ancor più che apprezzassero l’importanza di farne parte e la responsabilità che ne deriva”.



Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 08/10/2013
La mediocrità.
Non voglio fare della polemica sulla persona -Giorgio- anche perchè di Giorgio in quanto tale non me ne frega niente.
Ritorniamo invece sulla politica, ne sarei felicissimo se nelle bettole come dice lei si parlasse di politica,purtroppo
dalle nostre parti di politica si discute poco e niente.Parlare di politica significa essere informati,conoscere un po di
economia di storia e di geografia economica e soprattutto essere un buon osservatore.Tutte caratteristiche che
purtroppo a lei ovviamente mancano.Una laurea in lettere non rende una persona colta, sono le conoscenze in modo
trasversale invece che lo fanno.
Avatar
Giorgio - 07/10/2013
Il commento di Mario, cara Simona, altro non è che l'espressione pura della mediocrità della cultura e non solo politica. Ora debbo dirti che è un fatto raccapricciante come ancora oggi, nonostante le scuole dell'obbligo, ci sia ancora tanta ignoranza civile e culturale che condiziona , attraverso il voto, il progresso civile. Le espressioni del povero Mario sono esattamente quelle che spesso mi capita di ascoltare da parte di avventori di bettole che si soffermano in piazza, dopo un buon mezzo litro di vino, per parlare di politica, solo per ostentare la loro mediocrità. Cara Simona, ne siamo coinvolti, ohimè.
Avatar
mario - 06/10/2013
Il niente dei nostri parlamentari.
Lasciamo da parte la volgarità, che a volte è sempre preferibile al disastro economico e politico che ha causato Berlusconi.
Riguardo poi alla legge Severino, faccio presente che la legge è uguale per tutti (cosi almeno si dice) e il nostro Berlusconi
ne ha combinate tante ,ma tante,che qualsiasi altra persona al suo posto avrebbe pagato con l'ergastolo per le stesse
malefatte.La parola anti politica poi suona impropria quando il malessere che ha comportato la vostra politica è soltanto
da biasimare.Signora Manca cerca invece di rappresentare degnamente il popolo che le ha votato, facendo della buona
politica ,che a dire il vero da noi è una cosa molto rara.


Banner
Banner
Banner