Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 05:57

SGM, Carlo Salvemini: una colossale presa in giro

SGM, Carlo Salvemini: una colossale presa in giro

Lecce - Il consigliere Carlo Salvemini, dopo la seduta di Consiglio comunale di questa mattina, ha diffuso la seguente nota:

"La mozione che proponeva il ritiro della delibera di aumento della sosta a pagamento in città è stata bocciata.
Nessuna sorpresa. Il significato politico sotteso al provvedimento era troppo dividente per costruire una valutazione condivisa:
quale deve essere il ruolo del socio pubblico dentro una società mista che gestisce un servizio di pubblica utilità.

Quello del Comune è stato esemplarmente espresso dall'assessore competente che ha fatto consegnare in aula una tabellina, predisposta dalla SGM, nel quale si sostiene che l'effetto del provvedimento di aumento della sosta, accordato alla società per "il grave nocumento economico patito", in realtà si concreta in un maggiore esborso finanziario per la stessa di oltre 900.000 euro. Una colossale presa in giro somministrata al Consiglio Comunale e alla cittadinanza, predisposta dal socio privato, e fatto propria dal socio pubblico. Come altrimenti definire la pretesa di convincere la città che l'aumento della sosta a pagamento, l'albero dalle mele d'oro della SGM, alla fine non garantirà benefici alla società che invece subirà un nocumento? Il contrario di quanto scritto in delibera!

Tutto il contrario di quanto da noi richiesto: una governance pubblica capace di tutelare gli interessi della cittadinanza non solo attraverso una gestione oculate dei conti della società; ma di saper garantire, utilizzando parte dei profitti realizzati, una ricaduta positiva alla comunità in termini di qualificazione del trasporto pubblico (corse, frequenze, comfort), di investimento sulla mobilità dolce (pedonale e ciclistica), d'attenzione ai soggetti deboli e disabili (agevolazioni e servizi). Come hanno ammesso alcuni interventi dei consiglieri di maggioranza. Quello che non è avvenuto in questo decennio nel corso del quale SGM ha accumulato profitti per oltre 3 milioni di euro, ha garantito una remunerazione ai soci da capogiro (un tasso d'interesse del 21% per undici anni consecutivi), ha distribuito utili utili ai soci

Responsabilità ricadente non sul socio privato, attentissimo e capace nel tutelare i propri legittimi interessi, ma su quello pubblico, il Comune di Lecce, che ha rinunciato ad essere reale interprete dell'interesse pubblico. Un'occasione perduta quindi.
Anche per l'inesistente volontà espressa dal Sindaco nel suo intervento di dare un corso diverso alla gestione della SGM esclusiva vittima, a suo dire, delle avarizie della Regione Puglia nel garantire i contributi al trasporto pubblico. Un argomento smentito dalla cronaca politica di questi anni, del tutto marginale al tema oggetto della mozione, spudoratamente immemore delle tante attenzioni ottenute in questi anni dall'Amministrazione Vendola per aiutare la nostra città e anche salvarla dal dissesto (lodo Leadri).
Ma è chiaro a tutti, ormai, che il Sindaco è talmente impegnato "a saltare" da Lecce alla Regione Puglia che dimentica perfino le cose più elementari: che oggi i bus circolano a Lecce solo grazie al contributo regionale sbloccato dal centrosinistra nel 2006, dopo gli anni di Fitto: che la sua Giunta ha cancellato nel 2013 lo stanziamento previsto per il trasporto pubblico di 720.000 euro, nonostante il contestuale incasso di 1.500.000 di euro di utili della SGM.
Un capolovoro di ipocrisia".



Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner