Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 15:22

Congelata la proposta di eliminare i gruppi elettrogeni per la festa Patronale

Congelata la proposta di eliminare i gruppi elettrogeni per la festa Patronale

Lecce - Sfuma, per il momento, l’idea dell’assessore alle Politiche Ambientali, Andrea Guido di vietare l’utilizzo dei gruppi elettrogeni per la festa di Sant’Oronzo. Se ne riparlerà l’anno prossimo.

L’istanza presentata dall’Ufficio Ambiente alla direzione locale dell’ENEL è caduta nel vuoto. Peraltro, i disagi che un divieto del genere potrebbe causare a tutti gli operatori commerciali ambulanti della festa patronale, non ancora pronti ad affrontare una rivoluzione del genere, hanno spinto l’assessore Guido a rinviare di un anno l’introduzione del divieto.

Il progetto dell’Assessore era quello di organizzare la fruizione dell’energia elettrica per vie, predisponendo diversi allacci temporanei alla rete elettrica pubblica in modo da raggruppare per macro aree le varie utenze degli ambulanti. Ma l’Ufficio Ambiente ha fatto sapere nei giorni scorsi che l’ENEL, attraverso i propri canali ufficiali, ancora non si è pronunciata e che, allo stato attuale delle cose, sarebbe difficoltosa una tale riorganizzazione in così poco tempo.

 “L’inquinamento atmosferico prodotto dalle emissioni dei gas di scarico - ha spiegato l’assessore Andrea Guidooltre all’inquinamento acustico prodotto dal rumore continuo dei numerosissimi dispositivi accesi ad unisono e ai rischi per la sicurezza derivante da eventuali contatti diretti e indiretti con i circuiti alimentati mi hanno indotto a studiare l’applicabilità di un metodo alternativo. Ma, a quanto pare, occorrerà rinviare tutto alla prossima edizione della festa patronale per via del silenzio del gestore del servizio. Sarà colpa forse del periodo estivo e delle ferie di operatori e dirigenti ENEL? Per ora non mi rimane da rilevare una certa disattenzione nei confronti di iniziative che non potrebbero che fare del bene all’ambiente e alla salute. Ma non demorderò”.

 “Il numero di gruppi elettrogeni – continua Guido – che vengono utilizzati per alimentare le attività degli ambulanti durante i 3 giorni di festa e la loro altissima concentrazione in talune vie del centro producono un tasso d’inquinamento inaccettabile. Vada per il frastuono, che in ogni caso è notevolmente superiore alla soglia in decibel prevista dalla legge; ma le emissioni in atmosfera dovute alla combustione di benzina, gasolio e talvolta anche miscela (olio + benzina) sono un vero e proprio attentato alla salute e provocano un'enorme alterazione ambientale, pericolosa per tutti, ma soprattutto per gli anziani e i bambini”.

Ricordo -– conclude l’Assessore –  che l’utilizzo dei gruppi elettrogeni  è consentito solo in situazioni di emergenza nell’impossibilità di usufruire di energia elettrica dalla rete pubblica. Rimango convinto che occorre porre un rimedio a questa situazione”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner