Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 08:24

Carlo Salvemini e le cartoline estive di Torre Veneri

Carlo Salvemini e le cartoline estive di Torre Veneri

Lecce - "Si avverte che i Reparti della Scuola eserciteranno esercitazioni a fuoco diurne e notturne con armi di vario calibro nei giorni 1, 2, 3, 5 ,6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 27, 28, 29, 30, 31 del mese di agosto 2013 dalle ore 08.00 alle alle ore 24.00
nel poligono Militare di Torre Veneri (Lecce) compreso fra le località di FRIGOLE MARE (Nord)- SAN CATALDO (Sud).
E' parmenentemente interdetta alla navigazione, all'ancoraggio, alla pesca la zona di mare proscipiente il poliogno"

Questa è l'ultimo avviso della Scuola di Cavalleria di Lecce. 
Ci sono stati consiglio comunali, mozioni, appelli, ma tutto è rimasto come prima: a due passi dalla Città che si candida Capitale della Cultura, a ridosso dell'abitato che ospita residenti e turisti in vacanza nel Salento, all'interno di un'area SIC, in una delle zone di mare più belle del nostro litorale, nonostante le parole chiare espressa da Gilles Clement (il poligono di Torre Veneri è una delle fragilità del nostro litoralele aree militari per l'uso dei materiali bellici sono un rischio per l'ambiente, ovunque nel mondo. In tante città d'Europa sono sorti cinquant'anni fa all'interno di aree naturalistiche, oggi inevitabilmente scempiate) si spara senza soste. 
Indifferenti ad una chiara indicazione emersa dalla comunità di sospendere le esercitazioni; e alle conclusioni di una commissiona d'indagine parlamentare: 
"presso il poligono di Torre Veneri, nei pressi di Lecce è stata verificata la presenza di zone dove si sono accumulati residuati delle attività di esercitazione, che richiedono presumibilmente importanti interventi di bonifica, finora evidentemente non attuati, sia a terra sia nel mare circostante Per quanto concerne l'area marina, le immersioni subacquee effettuate hanno evidenziato la presenza di numerosi relitti inerti, di proiettili da esercitazione, di un barcone metallico e di penetratori in materiale attualmente in fase di identificazione".

Si sparerà anche a Ferragosto: bisognerà avvertire i turisti qui in vacanza nella zona che non si tratta di giochi pirotecnici di festeggiamento ma di esercitazioni militari.

Rinnovo l'appello al Sindaco di fare il possibile e anche di più per fermare questa anacronistica situazione: 
Lecce Capitale della Cultura, città d'arte turismo e mare non è compatibile con un poligono di tiro in area naturalistica. 
Il nostro ambiente, la nostra salute, la nostra economia hanno bisogno di tutt'altro".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner