Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 16:02

Negro: "B&B, la norma non può essere retroattiva"

Negro: "B&B, la norma non può essere retroattiva"

Lecce - “L’approvazione del disegno di legge che disciplina le attività di B&B ci lascia parzialmente soddisfatti in quanto è inammissibile la retroattività delle legge: non si possono obbligare i gestori dei Bed and Breakfast già esistenti ad adeguare le strutture alle nuove norme”.

Lo ha detto il presidente del Gruppo Regionale Udc, Salvatore Negro, al termine dei lavori della IV Commissione che oggi ha approvato a maggioranza, con l’astensione delle opposizioni, il disegno di legge che disciplina l’attività di B&B in Puglia.

“Una norma attesa da tempo e che finalmente mette ordine nel settore dell’ospitalità in Puglia”, ha commentato il capogruppo Udc. “Un settore in crescita in quanto è in aumento il numero di coloro che decidono di destinare la propria abitazione o parte di essa all’accoglienza dei turisti. Come Gruppo Udc, però, abbiamo presentato un emendamento che esclude dall’applicazione delle nuove norme le attività di B&b già autorizzate e che non possono essere obbligate da una legge retroattiva ad adeguare le proprie strutture alla nuova legislazione. Ciò infatti sarebbe non solo discriminante ma porrebbe una serie di problemi pratici a migliaia di gestori che già operano nel settore. Per questo – ha concluso il presidente Negro – auspichiamo che quando il disegno di legge approderà nell’Aula del Consiglio regionale per l’approvazione definitiva, possa essere approvato anche il nostro emendamento che prevede esplicitamente l’irretroattività della legge in modo da fare salvo l’esistente e non incorrere in vizi di legittimità della stessa norma. La convergenza su tale proposta di tutela dei tanti operatori B&B presenti sul territorio regionale, diventa pregiudiziale per un sostegno pieno alla legge da parte del Gruppo Udc”.  


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 17/07/2013
Negro@
Non sono giuste tutte le norme, ma a volte oppressive e ridondanti, tanto da rendere estremamente costosa ogni
iniziativa in quel senso.
Come al solito la strada giusta è quella che media queste iniziative.Il divario esistente fra chi rispetta tutte le norme
è chi perché è nato prima non rispetta niente è controproducente per il mercato in generale.
Naturalmente qualche norma in più per chi non ne ha e qualcosa in meno per chi ne ha troppe, renderebbe più
competitive le prime e meno costose le seconde.
tutti sappiamo che i controllori mostrano sempre molto zelo per chi non ha santi in paradiso e pochissimo per chi
invece ha tutto.Il cittadino ha l'impressione che le istituzioni ai vari livelli sono i suoi nemici ,che gli impediscono il più
delle volte di migliorare e di uscirsene con una spesa più equa.


Banner
Banner
Banner