Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 14:55

Negro: "Rinnovabili, si attui l'anagrafe degli impianti"

Negro: "Rinnovabili, si attui l'anagrafe degli impianti"

Lecce - “Nonostante il forte ritardo la realizzazione di un’anagrafe degli impianti di energia da fonti rinnovabili è ancora possibile. Se fosse stata attuata, come proposto dall’Udc, oggi avremmo una lettura in tempo reale della produzione di energia elettrica in Puglia, di chi la gestisce, di chi se ne avvantaggia, dell’utile e dei danni che si procurano al nostro territorio”.  

Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, intervenendo nel dibattito sulle rinnovabili apertosi dopo le dichiarazioni del presidente della Provincia di Brindisi Ferrarese sulla questione dello smaltimento dei pannelli solari.

“Avevamo ragione a chiedere una legge specifica regolasse esclusivamente l’anagrafe degli impianti. Solo così si potrebbero scoraggiare illeciti ed abusi e consentire di risalire alle imprese che li hanno realizzati, permettendo in tempi brevi,  tutti i necessari controlli. L’anagrafe secondo la proposta del Gruppo Udc, di cui il collega Euprepio Curto è stato il primo firmatario, dovrebbe contenere precise indicazioni sulle dimensioni dell'impianto, l’energia prodotta, la quantità di energia utilizzata direttamente, la quantità di energia commercializzata, l’individuazione del suolo su cui insiste l'impianto, i dati identificativi dei titolari del diritto di proprietà, o di altro diritto reale, l’ammontare delle risorse finanziarie utilizzate, il circuito da cui derivano tali risorse (proprio, bancario, assicurativo, e altre fonti), i dati identificativi dei richiedenti le autorizzazioni, i dati identificativi dei soggetti concretamente gestori dell'impianto. Ovvio che per far questo sarà necessaria la collaborazione dei Comuni i quali saranno sanzionabili nel momento in cui non trasmetteranno i dati richiesti, escludendoli dai bandi pubblici di finanziamento futuri. Restiamo convinti – ha concluso il presidente Negro – che solo con l'istituzione di un'anagrafe si potranno scoraggiare illeciti ed abusi e consentire di risalire alle ditte che li hanno realizzati, permettendo in tempi brevi tutti i necessari controlli".

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 02/07/2013
Sugli sprechi ed inefficienza degli impianti.
E' vero un' anagrafe corretta e completa risolverebbe con controlli in tempo reale, tantissime truffe e malaffare.
Faccio presente che in via lame e contrada lame del feudo di Salve - Ruggiano si è realizzato un impianto fotovoltaico
di grandi dimensioni installato su serre, purtroppo risulta funzionante solo l'impianto fotovoltaico e non le serre , con
uno spreco di denaro pubblico che si aggira secondo me su svariati milioni.
Provvedete,è ora di finirla con questi abusi e sprechi, non ce lo possiamo più permettere.......
.


Banner
Banner
Banner