Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 21:23

Capone, Bellanova, Mariano: TAP, il Governo informi sullo stato dell’arte

Capone, Bellanova, Mariano: TAP, il Governo informi sullo stato dell’arte

Lecce - E’ direttamente al Governo, e al Ministro dello Sviluppo Economico, in coerenza con l’interesse nazionale ribadito in queste ore dal Presidente del Consiglio Letta, che i parlamentari pd Salvatore Capone, Teresa Bellanova, Elisa Mariano, chiedono notizie certe “sullo stato dell’arte del progetto della TAP”, sui tempi di realizzazione, sull’impatto ambientale previsto, sulla presenza di eventuali rischi per i territori e le popolazioni coinvolte.

Sono questi i motivi alla base dell’interrogazione che i tre deputati presenteranno lunedì mattina, dopo la ufficializzazione della scelta da parte del Consorzio di sviluppo del giacimento Shah Deniz II, e le dichiarazioni del Presidente Letta, in coerenza peraltro con il precedente Governo Monti, sulla natura strategica del corridoio sud per l’approvvigionamento energetico del gas azero, che proprio ieri, a Bruxelles, ha annunciato una sua prossima visita a Baku “per ringraziare il governo dell’Azerbaijan e cominciare a fare i primi passi perché questa vicenda vada avanti”.

“Consideriamo essenziale”, commentano i firmatari della interrogazione, “che le informazioni sull’opera giungano, in questa fase così delicata, dal Governo e dal Ministero dello Sviluppo Economico, anche per comprendere più compiutamente il carattere strategico e nazionale della infrastruttura e il suo ruolo all’interno di un quadro nazionale ed europeo di assoluta rilevanza.

Il gas proveniente dal Caspio permetterebbe infatti all’Italia e all’Europa di variare le forniture sganciandosi dal canale russo, e non sfuggono le dichiarazioni  in questa direzione anche dei vertici europei, come gli assist al progetto TAP in sede di Commissione europea per l’energia.

D’altra parte differenziare i canali di fornitura significherà anche una maggiore capacità di contrattazione del costo del gas, con ricadute evidenti ed importanti, per famiglie ed imprese.  Ciononostante, la Puglia è una regione che ha pagato e sta pagando un prezzo altissimo a scelte nazionali operate negli anni scorsi senza quella necessaria lungimiranza e avvedutezza nei confronti delle ragioni territoriali e della salvaguardia dei cittadini. Ecco perché è necessario che sul progetto TAP il Governo dica parole di verità, e i vertici del Consorzio aprano un dialogo vero, non di facciata, con le Amministrazioni territoriali,  le associazioni ambientaliste, i cittadini. Non per alzare roccaforti pregiudiziali, ma per garantire contemporaneamente la realizzazione del progetto e la tutela delle popolazioni. Chi ha investito in questi anni su un Salento turistico, della bellezza, della qualità territoriale, deve sapere di essere tutelato al pari della TAP, e che le risorse e i sacrifici non saranno travolti. Solo così, peraltro, in attesa della Valutazione d’impatto ambientale, e del tracciato definitivo, potrà essere costruita una alleanza virtuosa e concreta tra le ragioni dell’interesse nazionale e quelle, non meno importanti, della salvaguardia territoriale”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner