Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 11:31

Omfesa: consiglio comunale monotematico per salvaguardare i lavoratori

Omfesa: consiglio comunale monotematico per salvaguardare i lavoratori

Trepuzzi - Si è tenuto questa mattina a Trepuzzi il Consiglio comunale monotematico sulla questione Omfesa, a cui sono stati invitati i rappresentanti di Provincia e Regione e i parlamentari del territorio. Il prossimo passo del complicato percorso dell’azienda di Trepuzzi, per la quale è stato dichiarato il fallimento, sarà la convocazione di un tavolo a Roma con Trenitalia, Governo e Confindustria nazionale per individuare finalmente una soluzione alla crisi. Alla riunione del Consiglio ha preso parte anche il vice presidente della Provincia di Lecce Simona Manca, che da sempre segue con molta attenzione le vicende di Omfesa.

“Il consiglio comunale di questa mattina è stato molto importante - dice - anche perché ci ha consentito di riallacciare il discorso dopo la task force di Bari a maggio. Dopo quel momento sostanzialmente non è accaduto nulla, nonostante l’impegno di Confindustria a ricercare soggetti imprenditoriali in grado di rilevare Omfesa.

Omfesa - prosegue - è un problema di tutti i soggetti istituzionali, della politica, dei sindacati e del mondo dell’impresa, perché non è concepibile che un’azienda con queste potenzialità, che sulla carta potrebbe produrre e dare lavoro a molte più delle 84 unità interessate oggi alla vertenza, sia praticamente fallita. Un epilogo incredibile, che non si è riusciti a sventare e che oggi ci obbliga tutti a ricercare, con tutte le risorse possibili, strade che rimettano in carreggiata in qualche modo l’assetto produttivo dell’azienda e tutti i suoi lavoratori. In questo senso, dato lo stato della procedura fallimentare, è molto importante anche il ruolo dei curatori, pur nel rispetto assoluto che si deve alle leggi e alle regole. Dispiace, certo, che qualcuno forse non si stia impegnando fino in fondo e dispiace soprattutto il disimpegno miope di Confindustria a livello locale. Il ruolo dell’associazione degli industriali nella crisi dell’azienda di Trepuzzi è stato finora a dir poco deficitario e l’assenza di qualche suo rappresentante, questa mattina, è l’emblema del sostanziale disinteresse.

A questo punto - conclude il vice presidente della Provincia - credo che il tavolo romano con Trenitalia, Governo e Confindustria nazionale, sia inevitabile. Posso assolutamente ribadire l’impegno e la disponibilità della Provincia di Lecce a favorire questa fondamentale tappa del percorso. E’ in quella sede che dovrà uscire fuori una soluzione che rimetta Omfesa sul mercato attraverso la disponibilità di qualche acquirente. Resta inteso che non esiste una ricetta che riporti in piedi Omfesa e lasci a casa gli 84 lavoratori. In caso di salvataggio, la priorità resta indiscutibilmente questa e noi vigileremo perché questo accada”.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner