Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 09:25

Negro: "Canali marina di Ugento, occorre coinvolgere l’Arif"

Negro: "Canali marina di Ugento, occorre coinvolgere l’Arif"

Ugento - “Per risolvere il problema dei canali della marina di Ugento, intasati da alghe e rifiuti, occorre e mettere a sistema la pulizia. Per fare ciò, viste le scarse risorse di organico dei Consorzi di bonifica, occorre coinvolgere l’Arif, implementandone il piano industriale”.

È quanto ha proposto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, durante i lavori della V Commissione che, tra l’altro, oggi ha analizzato anche la situazione dei canali della marina di Ugento sui quali il capogruppo Negro era già intervenuto per denunciarne lo stato di degrado ed abbandono e promuovendo la convocazione odierna dei soggetti interessati.

“Ci sono una serie di criticità, tra cui la pulizia dei canali e la mancata realizzazione della rete fognante urbana, che mettono a repentaglio la salute pubblica e l’ambiente e rischiano di pregiudicare le attività turistiche che rappresentano una delle voci maggiormente in attivo per l’economia di quel territorio. I canali nello stato attuale, intasati da alghe e rifiuti,  sono in una situazione inaccettabile. Ecco perché occorre, mettere a sistema la pulizia degli stessi.”. A tal proposito, il capogruppo Negro, ha fatto proprio l’appello del Sindaco di Ugento e del Comitato di difesa di Torre San Giovanni, ascoltati oggi in Commissione, chiedendo al governo regionale “un intervento risolutivo ed urgente, che preveda un’azione concordata tra Arif, Consorzi di Bonifica e Comune”. Infine  il presidente Negro ha espresso l’auspicio che “possa essere mantenuto l’impegno dei tecnici dell’Aqp, ascoltati in Commissione, i quali hanno assicurato che la progettazione esecutiva della rete fognaria urbana, sarà pronta nei i prossimi 60 giorni e che acquisiti tutti i pareri necessari prima della fine dell’anno possano essere appaltate le opere. Ciò consentirebbe finalmente, dopo diversi decenni, di far uscire Torre San Giovanni dall’attuale stato di degrado igienico ambientale che lo scarico di liquami, senza la fognatura nera, ha determinato sul territorio”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner