Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 07:28

Tutela e valorizzazione del territorio, nasce il Movimento Cinque “vele”

Tutela e valorizzazione del territorio, nasce il Movimento Cinque “vele”

Nardò - Il mare che bagna Nardò ha ottenuto le cinque vele di Legambiente “per l'impegno profuso a difesa dell'ecosistema marino, in particolare dalle Associazioni Ambientaliste, dai Comitati per la Difesa del Paesaggio e del Territorio e dalla cittadinanza, che stanno contrastando con successo un progetto che prevede lo scarico a mare dei reflui fognari di Nardò e Porto Cesareo nel tratto scelta nella direzione del potenziamento degli impianti di depurazione con idonei moduli di affinamento per consentire il riuso al 100% delle acque depurate per usi agricoli, attraverso il Consorzio di Bonifica dell'Arneo.” Chiunque si renderà conto di come il mare ed il territorio in generale siano stati difesi da soggetti terzi e non dall’Amministrazione comunale; soggetti, anzi, che sono nati proprio per contrastare le scelte scellerate di un’Amministrazione comunale sorda alle urla disperate di un territorio massacrato da decenni di disastrose politiche urbanistiche, turistiche e culturali. Che il Sindaco e l’Assessore esprimano felicità millantando meriti che non hanno, non meraviglia più nessuno. Sono anni, ormai, che la “civiltà dello spettacolo” (per citare il Nobel “Mario Vargas Llosa) ha avuto il sopravvento sulla realtà oggettiva delle cose.
E' a partire da queste considerazioni che il MoVimento 5 Stelle di Nardò dichiara con fermezza la necessità di dotare il Parco di Portoselvaggio di un adeguato ed equilibrato piano di tutela e valorizzazione.
A tal scopo chiediamo all’Amministrazione di coinvolgere le eccellenti professionalità operanti sul territorio neretino al fine di realizzare un piano efficace e, soprattutto, rispettoso dei valori naturalistici e culturali del sito. Il Sindaco e gli assessori sappiano sin da ora che la cittadinanza è stanca di dover subire scelte che non comprende e non condivide.
Continuino pure a rilasciare dichiarazioni e comunicati mendaci; continuino pure ad incensarsi per meriti che sono della natura; continuino pure ad alimentare insane ed egocentriche vanità, ma inizino, una buona volta, a realizzare quella “collegialità” delle scelte, quella “condivisione” delle competenze e quella “partecipazione” nella vita amministrativa urlate a pieni polmoni durante la campagna elettorale e delle quali, purtroppo, non si rinviene traccia alcuna.
Si dia inizio, quindi, ad un rapporto bilaterale di collaborazione: l’Amministrazione ed i tanti professionisti neretini si incontrino per iniziare a lavorare concretamente su quella politica di gestione e fruizione del Parco che attendiamo da decenni.
Il nostro territorio è la nostra ricchezza: che si sviluppi in questo senso un percorso sul tema dell’occupazione, dunque.
Così facendo, tra l’altro, il Sindaco potrà “vantarsi” di aver “creato” una dozzina di posti di lavoro a fronte dei 2.500 posti promessi.
Ma si sa! In campagna elettorale è lecito mentire!


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner