Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 10:57

Emergenza abitativa, il Msp chiede la revoca degli sfratti

Emergenza abitativa, il Msp chiede la revoca degli sfratti

Lecce - "Il Movimento Social Popolare esprime la propria piena e consapevole solidarietà alle centinaia di famiglie che a Lecce e provincia sono state colpite da sfratto per morosità incolpevole. Le competenti autorità non riescono a capire che a causa della perdurante grave crisi economica, le famiglie non hanno pagato il canone non per negligenza o mancanza di volontà, ma perchè IMPOSSIBILITATE a farlo.

Perciò il MOVIMENTO SOCIAL POPOLARE chiede la revoca degli sfratti (almeno quelli che non sono ancora esecutivi) e di sospendere tutte le eventuali procedure di sfratto già avviate o in programma. Andare avanti a colpi di sfratto, secondo il MOVIMENTO SOCIAL POPOLARE, serve solo ad accrescere il disagio delle fasce più deboli della popolazione e ad acuire la tensione sociale! Senza risolvere l’emergenza abitativa che a Lecce e provincia esplode periodicamente per la cronica assenza di programmazione e di concertazione tra Istituzioni, Enti e altri soggetti competenti in materia. In attesa che lor signori si decidano a prendere di petto la situazione e risolverla una volta per tutte, il MOVIMENTO SOCIAL POPOLARE, PROPONE che il COMUNE e l’IACP, ciascuno per le proprie competenze, accertino l’eventuale esistenza di alloggi popolari ceduti in sub-affitto dagli assegnatari e valutino SERIAMENTE (insieme ad altre istituzioni interessate) la possibilità di recuperare e riadattare a case-parcheggio i numerosi contenitori di proprietà pubblica sparsi in tutto il Salento e in particolare nella città di Lecce, poiché i fondi del piano “nazionale per la città”, che potevano rappresentare per Lecce un’ottima opportunità per la realizzazione di nuovi alloggi ERP-IACP, grazie agli 8.300.000,00 euro messi a disposizione, sono stati, invece, destinati al ribaltamento della stazione ferroviaria nella zona ex cave di Marco Vito.

Inoltre il movimento fa appello alla Regione Puglia, perché utilizzi le risorse ex Gescal ancora disponibili , per un importo pari a 379 milioni di euro che restano morti nella cassa depositi e prestiti  al 31.12.2012".

 

 

 

 

 

 

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner