Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 21:39

Bellanova: "Sentenza Corte Europea sulle carceri italiane"

Bellanova: "Sentenza Corte Europea sulle carceri italiane"

Lecce - “La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo lo ha sancito in maniera definitiva: per quanto riguarda la situazione delle carceri l'Italia ha il dovere di attrezzarsi senza più alcun alibi. Anche il Presidente Napolitano, pochi mesi fa, aveva definito “mortificante” l'incapacità del nostro Stato a garantire i diritti elementari dei reclusi in attesa di giudizio e in esecuzione di pena. Lo diciamo da tempo, la condizione di sovraffollamento degli istituti penitenziari non è più sostenibile. È una situazione disumana e fortemente penalizzante, vissuta quotidianamente dai detenuti e di riflesso da tutti gli attori sociali che operano negli istituti penitenziari con enormi difficoltà. Nelle passate legislature io stessa ho presentato numerosi atti parlamentari per portare all’attenzione dei diversi governi la vicenda del carcere di Borgo San Nicola a Lecce, così come ho sollevato anche il problema della sostanziale impossibilità di portare avanti l'attività scolastica, imprescindibile nell'ottica della riabilitazione ed il reinserimento in società dei detenuti. Non dobbiamo avere alcuna remora a dire chiaramente che in questo contesto si tradiscono i dettami fondamentali della nostra Costituzione, che parla sì di principio di espiazione della pena, ma anche di una esistenza dignitosa, di una possibilità di recupero e di reintegrazione nel contesto sociale da parte di chi ha deviato non rispettando la legge.

In queste condizioni, purtroppo, le carceri italiane non assolvono alla funzione rieducativa che il nostro ordinamento attribuisce alla misura carceraria. In queste condizioni il nostro sistema carcerario, in alcuni contesti, si trasforma in un vero e proprio lager fatto di tante solitudini e di scenari multiproblematici ai quali fornire una risposta è un dovere non più procrastinabile.

L’auspicio è che il governo Letta si adoperi con celerità e attraverso misure concrete per restituire al sistema carcerario italiano umanità e legalità, così come impone l’Europa e così come i nostri padri costituenti avevano pensato alla misura detentiva”.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner