Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 10:22

Carlo Salvemini scende in strada con i netturbini

Carlo Salvemini scende in strada con i netturbini

Lecce - "Stamattina sono stato sotto la Prefettura a parlare con i dipenedenti delle ditte AXA Ecotecnica in sciopero per l'annunciato taglio di due milioni di euro annunciato dal Sindaco Perrone sul servizio di raccolta e smaltimento rifiuti in città.
Ho ritenuto doveroso incontrarli e ascoltare direttamente la loro voce in questa delicata vicenda. 
Al netto di alcune inevitabili momenti di rabbia e intemperanza verbale mi sono parsi tranquilli e fermi nelle loro intenzioni. 
Non intendono cedere e adopereranno tutti gli strumenti che la legge riconosce loro per indurre l'amministrazione ad un ripensamento. Del resto sono in gioco i loro stipendi e gli equilibri precari delle loro famiglie.
Mi sono permesse di dare due banalissimi consigli:
restare uniti nelle rivendicazioni; continuare a scioperare e protestare, se lo riterranno necessario, senza procurare tensioni in città con cortei e manifestazioni che invece di richiamare solidarietà e condivisione tra i cittadini rischiano di procurare isolamento.

Mi hanno chiesto qual'è la posizione dell'opposizion. Ho ripetuto le stesse parole pronuniciate in commissione consiliare (che alcuni di loro già conoscevano)
Ossia che non c'è alcun legame tra il venire meno di risorse provenienti dallo Stato e la gestione di un servizio che si finanzia per intero con la tassa versata dai contribuenti (TARSU). Non è uno stanziamento del Governo nazionale che garantisce lo spazzamento e la raccolta dei rifiuti, ma il corrispettivo versati da cittadini e imprese che vivono e operano in città. 
Altre sono, quindi, le ragioni di questa decisione politica con la quale si chiede ai lavoratori un riduzione dell'orario di lavoro settimanale e delle buste paga. 
Che si preferisce non esplicitare nascondendosi dietro il falso argomento del taglio dei trasferimenti statali.

Il vero problema del Comune è l'area di evasione della TARSU che priva ogni anno le casse pubbliche delle risorse necessarie a pagare alle imprese quanto loro dovuto.
Sono almeno 5 anni che si indicano somme in entrata (ordinaria e da evasione) che non si riescono a incassare.
Ciò significa che per onorare i propri debiti con AXA ed EKOTECNICA si è dovuto ricorrere al altre voci di bilancio. Oggi tutto questo non è più sostenibile. Anche in questo caso basta scorrere l'elenco dei crediti verso i contribuenti indicati da Palazzo Carafa per rendersi conto di quanti milioni di euro mancano all'appello per tenere in equlibrio il conto economico del servizio rifiuti. Oltre 33 milioni di euro di residui attivi degli anni 2007-2009: un'enormità messa nero su bianco nell'ultimo consuntivo.
E' l'incapacità del Comune di tenere in equilibrio finanziario gestione del servizio la ragione vera di questa improvvida decisione di tagliare le buste paghe degli operatori ecologici.

In questa vicenda, quindi, la posta in gioco è un'altra: riuscire a coprire l'importo annuo di 23 milioni di euro dovuto alle imprese attraverso gli incassi TARSU.
Tutto questo ha due conseguenze: i lavoratori sono vittime dell'inefficienze del settore tributi non delle politiche di bilancio del Governo Monti; tagliare le loro buste paghe non serve a nulla, se non impoverirli, perchè la soluzione dei problemi finanziari del comune è altrove. 
Come il Sindaco sa ma preferisce non dire. 
Non vanno convocati gli operatori ecologici per annunciare loro che dovranno fare sacrifici; ma il settore tributi e la SOGET per richiamarli ai doveri per i quali sono pagati".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner