Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 01:55

La Commissione Ambiente sul Canale di Torre Chianca

La Commissione Ambiente sul Canale di Torre Chianca

Lecce - A seguito della convocazione ad hoc della Commissione Ambiente per affrontare e cercare di risolvere le problematiche che affliggono la marina di Torrre Chianca con particolare riferimento alle pessime e pericolose condizioni igenico sanitarie dei canali Fedita e del Bacino Idume, questa mattina si è svolto presso il comune un confronto tra le parti interessate:

L'amministrazione Comunale nelle persone di Andrea Guido, Gianni Garrisi, Giordana Guerrieri ed i componenti della Commissione Ambiente; 
il Consorzio Ugento e Li Foggi rappresentato da due delegati che si occupano della Marina Leccese;
Il comitato spontaneo della marina di Torre Chianca nelle persone del Presidente Errico Grasso, l'avvocato Carlo Leo, il sig. Francesco Mazzo, il sig. Daniele Biasco, il sig. Antonio Varratta.

Dall'incontro è emersa l'impossibilità per il Consorzio Ugento e Li Foggi, di giungere celermente ad una risoluzione delle problematiche in quanto ad oggi non è ancora stato dato l'appalto da parte del Consorsio Ugento e Li Foggi per la pulizia ed il dragaggio radicale dei canali. Nonostante i numerosi solleciti inviati dal Comune al Consorsio, nonchè un'ordinanza datata 07/01/2013, che vi alleghiamo, il consorsio si è limitato ad inviare una lettera interlocutoria al sindaco solo in data 24 aprile 2013, dimostrando l'incapacità di gestire in tempi utili le gravi emergenze del territorio. L'amministrazione Comunale nella persona dell'asseossore Guido, sollecitato dal comitato, preso atto dell'impossibilità del Consorsio Ugento e Li Foggi di intervenire prima del 15 di luglio 2013, ha attivato tutte le procedure necessarie affinché si potesse procedere con urgenza ed accorciare la tempistica per l'intervento. Inoltre atteso che gli interventi richiesti, sono interventi di ordinaria manutenzione che andrebbero effettuati semestralmente, il Consorsio è stato invitato dalla Commissione Ambiente a pianificare interventi pluriennali per evitare di ritrovarsi ogni anno con le stesse problematiche. 

"Sono intervenuto personalmente sul territorio in differenti circostanze per verificare lo stato dei luoghi, dichiarta l'assessore Guido, resomi conto della gravità igenico sanitaria, ho convocato e chiesto un parere anche alla AUSL la quale mi ha certificato il grave stato in cui versano i canali e la marina in generale, sottolineando il rischio di proliferazioni di insetti ed animali nocivi per la salute umana. Ho ritenuto, prosegue, di attivare tutte le procedure d'urgenza previste dall'amministrazione per intervenire immediatamente e mettere in sicurezza il territorio. Inoltre, vigilerò personalmente per tutta l'esecuzione dei lavori affinché vengano espletati in maniera corretta attraverso l'eliminazione e lo smaltimento della vegetazione che nei precedenti (remoti) interventi non è stata smaltita correttamente ma è stata abbandonata sul letto del canale impedendo di fatto il regolare deflusso delle acque, il dragaggio radicale dei canali con l'esportazione dei rifiuti presenti all'interno dei canali stessi."Esprime soddisfazione Errico Grasso, in rappresentanza del Comitato Spontaneo della Marina di Torre Chianca, che plaude all'impegno dell'assassore Guido e dell'amministrazione comunale tutta per ciò che è stato deciso in data odierna: "siamo soddisfatti degli impegni presi e della veloce reazione dell'assessore Guido, commenta Grasso, saremo costantemente impegnati anche noi, per vigilare sui lavori di pulizia dei canali e per dare sostegno a Guido nelle more che tutte le regole di "buona condotta" vengano rispettate anche e sopratutto dai cittatini". 

In ultimo, il comitato ha ricevuto dall'assessore Guido, l'invito a parteciapare alla conferenza tenutasi presso il conservatorio di Sant'Anna per discutere dei programmi inerenti il Parco Del Rauccio, al fine di allineare e progettare insieme alle rappresentanze del teritorio interventi strutturati per migliorare la vivibilità del Parco e delle Marine.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner