Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 05:35

Negro sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti

Negro sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti

Lecce - “L’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti escluderebbe le classi sociali meno abbienti dalla partecipazione alla vita politica, favorendo solo i più ricchi. Non tutti possono permettersi di pagare da 1000 a 10000 Euro per una cena con Berlusconi o avere lauti guadagni dal web per entrare in politica”.

Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia.

“Il finanziamento pubblico ai partiti è ineliminabile come hanno  sottolineato nelle loro proposte anche i saggi nominati dal Presidente Napolitano – ha evidenziato il capogruppo Udc – Siamo d’accordo sulla riduzione di questi finanziamenti e sul fatto che occorra un controllo periodico da parte della Corte dei Conti. È vero che fino ad oggi ci sono stati degli abusi e che i partiti hanno speso troppo, ma eliminare i finanziamenti sarebbe pericoloso per la democrazia. È facile parlare di tale eliminazione quando si fanno pagare da 1.000 a 10.000 mila euro per una cena o si fanno votare i propri simpatizzanti attraverso uno strumento come il web dove i guadagni aumentano proprio in base al numero degli utenti. È assurdo chiedere fino a 10000 euro per una cena “politica” in uno stato dove la disoccupazione ha raggiunti livelli record e ci sono famiglie che tale somma non la guadagnano nemmeno in un anno. Se questa è la democrazia partecipata a cui aspira il leader di qualche partito politico noi ne prendiamo le distanze, perché siamo convinti che senza un sistema pubblico di finanziamento  la partecipazione alla vita politica può essere garantita solo ai ricchi”. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
Mario - 14/04/2013
No al finanziamento pubblico dei partiti.

Non siamo nel novecento,i vari partiti insieme ai politici che gli rappresentano si sono
sempre foraggiati con i soldi dei cittadini, che hanno di già dei privilegi inimmaginabili, se
vogliono fare politica lo facessero con i loro soldi, basta con la corruzione e con i vari
tipi di ruberie, basta pure con i continui scandali che deturpano la vita politica
della gente onesta.Nel 2000 abbiamo tutti i media possibili ed immaginabili, a questo
si aggiunge "INTERNET", che secondo me è una finestra sul mondo,dove tutti con
poco possono accedere ed informarsi su qualsiasi argomento.Far politica non deve
essere una professione che si tramanda da padre a figlio come è stata fino al presente.
Far politica significa mettersi al servizio della società con un compenso adeguato senza
tutti i privileggi che fino ad adesso sono stati dati senza risparmio.Dopo la sua missione
politica al servizio del cittadini si ritorna a fare il lavoro abituale senza pensare che
diventi ereditario, in parole povere, basta con il nepotismo che si trova in tutte le caste
della vita pubblica italiana ed in particolare nel sud Italia


Banner
Banner
Banner