Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 07:18

Pankiewicz: "Fermare l’ennesimo scempio ambientale nel territorio di Lecce"

Pankiewicz: "Fermare l’ennesimo scempio ambientale nel territorio di Lecce"

Lecce - Riprendiamoci il Salento, il pianeta e le nostre vite. Non c’è priorità più grande della vita. Che ce ne faremo dei profitti, del denaro, dello spread, in un mondo morto ? Occorre fermare subito questo ennesimo scempio ambientale nella campagna salentina che già ha dato troppo spazio alle speculazioni eoliche e fotovoltaiche. E’ giunto il momento di dire basta. “Valori e Rinnovamento” si appella alla sensibilità dell’ assessore alle politiche ambientali Andrea Guido e a tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione affinchè vogliano porre in essere ogni possibile iniziativa per bloccare questo ulteriore attacco al nostro bellissimo territorio, già invaso da distese di pannelli fotovoltaici e da megatorri eoliche.

 Basta consumo di suolo agricolo, basta devastazione del paesaggio rurale, basta degrado ambientale. Salviamo il salvabile anche al fine di consentire alle future generazioni di godere  delle bellezze paesaggistiche e di elevata qualità della vita, nonché degli aspetti culturali e identitari del territorio leccese. Sarebbe opportuno che, considerato il contributo enorme già dato dal Salento quanto a produzione di energie rinnovabili, d’ora in avanti le istituzioni preposte consentissero  l’installazione solo ad uso privato sui tetti degli immobili nel rispetto della normativa vigente.

Sia chiaro a tutti che “Valori e Rinnovamento” è a favore delle energie rinnovabili, ma da ubicarsi in appositi opportuni insediamenti.

Altri due mega impianti fotovoltaici si vogliono realizzare a Lecce. Due impianti che occuperebbero 41 ettari di suolo agricolo alle porte della città, vicino al centro urbano, in un’area compresa fra la tangenziale est e la strada comunale Madre Speranza. Il progetto, presentato a Palazzo Carafa dalla società Spimez e già stato esaminato dal dirigente della Provincia al Servizio Ambiente, che ha rilevato criticità anche per i sistema di ancoraggio al suolo con strutture di acciaio zincato infisse nel terreno ad una profondità di circa un metro e mezzo e per lo possibile compromissione di valori paesaggistici di notevole interesse pubblico.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner