Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 17:52

Palazzo dei Celestini ospita Giacinto Urso

Palazzo dei Celestini ospita Giacinto Urso

Lecce - Una “lezione” di pubblico amministrare e di amore e rispetto per l’Istituzione. E' quella che oggi, a Palazzo dei Celestini, ė arrivata da parte dell’onorevole Giacinto Urso.

In apertura dei lavori dell’odierno Consiglio provinciale, infatti, si è svolta la cerimonia di consegna della pergamena ricordo al Difensore Civico Emerito della Provincia di Lecce. Il suo breve e sentito saluto di ringraziamento è andato ad una sala consiliare affollata dagli amministratori e da un pubblico di dipendenti e studenti dell’Istituto “Presta Columella” di Lecce.

 “Sono vissuto sotto il comune tetto, a Palazzo dei Celestini prima a Palazzo Adorno dopo, per ben 16 anni. Per vero, mi sono aggirato dentro queste mura - in ragione degli incarichi politici ricoperti - sin dai lontani anni 1950”, ha esordito Giacinto Urso. “Con schietta sincerità, vi debbo dire che, nei decenni appena accennati, ho sempre avuto devota e sentita ammirazione per questo Ente, che a prescindere dalle cicliche rappresentanze politiche, varie e diverse, ha saputo sempre servire, attraverso i suoi amministratori e dipendenti vecchi e nuovi, il bene della gente della nostra Provincia e il suo meraviglioso territorio, profondendo qualità amministrativa e premuroso impegno”.

 Subito dopo, l’accenno al recente dibattito sull’abolizione delle Amministrazioni provinciali: “Se il mondo politico in generale e gli esperti accademici, bravi soprattutto in cattedra, conoscessero davvero il ruolo prezioso della Provincia, di sicuro ci avrebbero risparmiato alcune recenti amarezze, che sembra si debbano ripetere”, ha detto.

 “I miei quasi 88 anni, stamane, si inchinano davanti a voi e divengono riconoscenti per l’ulteriore manifestazione di affetto che mi state tributando con la consegna, in pergamena, dell’atto della mia già avvenuta elevazione a Difensore Civico Emerito della Provincia di Lecce. Ciò avviene in tempi turbinosi, che come primo sfregio scartano la memoria. In più, rara diviene la riconoscenza. Voi, invece, non solo oggi, avete voluto smentire tali dileggi e praticare ricordo, sensibilità, generosità. È un segno promettente che, per il bene comune, va conservato, curato ed esteso”.

 “Sono, infatti, convinto che le profonde criticità del momento si stanno acuendo perché si denunzia soltanto il malfatto, mentre, invece, sul benfatto si tace. È tempo di cambiar rotta da parte di tutti, tenendo presente che le Assemblee istituzionali, elette dal popolo - dal Parlamento al più piccolo Comune d’Italia - non possono limitarsi al fare. Devono essere e apparire anche come benefiche palestre di educazione democratica, di civiche virtù e di crescita culturale, comprendendo e facendo comprendere che il mondo sta totalmente cambiando e anche il pubblico amministrare va rivisto profondamente in modo di far abitare le istituzioni negli occhi della gente e rendere i cittadini condomini del Palazzo”.

 “Perdonatemi per questi senili richiami. Vengono dall’esperienza ma, in particolare, dal cuore, che mi suggerisce di ringraziarvi e di volervi bene più di prima. Se possibile, assieme all’atto in pergamena, consegnatemi un pari ricambio del mio rispettoso affetto. Di tanto abbiamo bisogno al par del pane”, ha poi concluso tra gli applausi.

 E ai giovani presenti si è rivolto il presidente Antonio Gabellone, additando l’onorevole Urso quale “ottimo esempio di uomo delle istituzioni che, al pari dell’attuale difensore civico Giorgio De Giuseppe, è esempio determinante e importante per il territorio, rispetto alla cui attività il Salento oggi è quello che è e viviamo, in termini ambientali e di indirizzo rispetto alle scelte compiute, ad esempio, riguardo al turismo vocato alla valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici. È merito di chi in questa istituzione, di cui Urso è stato presidente, ha lavorato. A questi uomini noi dobbiamo la condizione che oggi viviamo, a cui possiamo contribuire per fare in modo che possa ancor più migliorare. Urso ha rappresentato l’intero territorio dal punto di vista istituzionale, il riconoscimento nei suoi confronti è unanime, questo a testimonianza della capacità, della lungimiranza, dell’impegno civico che va oltre i confini stretti e angusti della singola parte. Molti di noi fanno e faranno riferimento al suo insegnamento, per alimentare i propri atteggiamenti rispetto ad un patrimonio di conoscenze ed esperienze acquisito nelle istituzioni. Speriamo di poter essere all’altezza”, ha concluso.

 Sia dai banchi della maggioranza che dell’opposizione non sono mancate parole di affetto e stima nei confronti di Giacinto Urso. “Il passato ci ha dato le radici che oggi ci permettono di proseguire nel ruolo della difesa civica, che ha visto l’onorevole Urso pioniere in tal senso. Mi auguro che il Consiglio saprà fare tesoro della sua esperienza di vita”, ha dichiarato Biagio Ciardo, capogruppo della maggioranza a Palazzo dei Celestini.

 Gli ha fatto eco il consigliere Cosimo Durante, che ha manifestato “sentita gratitudine all’onorevole Urso, non solo perciò che ha fatto per la Provincia, ma anche per quanto lui stesso ha espresso con le cariche ricoperte a tutela del nostro territorio. Lui è una personalità della politica buona e dei sentimenti”.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner