Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 17:28

Emergenza sovraffollamento: Paola Gorgoni scrive al Sindaco

Emergenza sovraffollamento: Paola Gorgoni scrive al Sindaco

Lecce - Emergenza sovraffollamento al canile sanitario di Lecce Egregio Sig. Sindaco,

sono il presidente dell'Associazione Nuova L.ar.a. che gestisce il SUO Canile Sanitario, l'unica struttura comunale, come lei ben saprà, presente in questa città.

Nonostante i ripetuti solleciti negli anni nei confronti dell’amministrazione comunale affinché fosse realizzata una struttura adeguata ad ospitare gli animali, l’associazione ha cercato di far fronte alle varie emergenze, pur di garantire l’ingresso in canile di qualsiasi cane in difficoltà che dovesse essere ricoverato.

Mai in questi anni l’associazione ha interrotto il pubblico servizio, facendo fronte al mantenimento di un numero di cani di gran lunga

superiore a quello stabilito dalla convenzione, e non stiamo parlando solo di cibo e di spese veterinarie, dato che la maggior parte dei cani ricoverati sono feriti o malati e quindi bisognosi di cure, ma soprattutto di impegno e di lavoro. Per anni l’associazione è stata costretta a sopportare non solo spese superiori a qualsiasi previsione, ma soprattutto è stata costretta a sopportare ogni giorno il logorio psicologico di dover assistere a situazioni al limite del maltrattamento, costretta a lavorare in una struttura non solo vecchia e obsoleta, priva di spazi idonei a garantire il benessere animale, ma anche in una struttura troppo piccola per ospitare tanti animali. Ora la situazione ha superato ogni limite, invece di 40 cani ne ospitiamo 160 e, come le abbiamo comunicato da più di 15 giorni, lavorare in sicurezza è diventato impossibile, per gli operatori e per i volontari esiste una reale situazione di pericolo. I cani sono posizionati ovunque, in luoghi non idonei per il loro benessere e la loro incolumità, persino sulla terrazza e in un sottoscala. Anche la sala operatoria e il bagno del veterinario sono "occupati" dai cani.

Le chiedo quindi ancora una volta di consentire ai cani di Lecce, ancora in attesa di trovare una famiglia, una vita dignitosa e agli operatori e volontari dell’associazione di lavorare in un ambiente meno disumano: emetta un’ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE ed AUTORIZZI Il trasferimento presso il nuovo "Rifugio Aura", costruito appositamente, ed interamente a proprie spese, dalla Nuova L.a.r.a. per la risoluzione di questo problema.

Distinti saluti.

Paola Gorgoni

(Ass. Nuova L.a.r.a.)


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner