Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 23:34

Bellanova: "Il contrasto alla violenza è un impegno imprescindibile"

Bellanova: "Il contrasto alla violenza è un impegno imprescindibile"

Lecce - L'Onorevole Teresa Bellanova, è intervenuta sul tema, sempre attuale, della violenza sulle donne

“Ci sono fenomeni che per la loro natura sfuggono ad una precisa quantificazione numerica, ma che minano in profondità quel senso di civiltà sul quale una società come la nostra si fonda. Uno di questi è la violenza sulle donne.

Secondo fonti autorevoli, in Italia ogni anno sono in media 120 le donne uccise dalla violenza, e una su tre subisce violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita. L’85% di tutte le violenze sulle donne avviene all’interno di rapporti sentimentali.

L'11 maggio 2011 il Consiglio d'Europa ha deciso di concretizzare la propria aspirazione a creare un’Europa libera dalla violenza contro le donne e dalla violenza domestica, aprendo alla firma dei Paesi membri la Convenzione di Istanbul. Il 12 dicembre scorso, il nostro Consiglio dei Ministri ha adottato il disegno di legge di ratifica della stessa Convenzione.

In pratica, con questa ratifica l'Italia ha innanzitutto fatto propria la definizione del fenomeno contenuta nel trattato: “una violazione dei diritti umani e una forma di discriminazione contro le donne, comprendente tutti gli atti di violenza fondati sul genere che provocano o sono suscettibili di provocare danni o sofferenze di natura fisica, sessuale, psicologica o economica, comprese le minacce di compiere tali atti, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà, sia nella vita pubblica che nella vita privata”. Ma oltre a questo, questa ratifica obbliga lo Stato, attraverso tutte le sue articolazioni territoriali, a garantire le condizioni organizzative e finanziarie affinché le attività di prevenzione, contrasto al fenomeno e assistenza alle vittime, siano svolte in maniera capillare e qualificata.

Ora, che le politiche di estremo rigore minaccino lo Stato sociale, e di conseguenza i livelli di civiltà, è purtroppo noto, ma corre l'obbligo di ricordare che un impegno come quello contro la violenza sulle donne è da considerarsi, oggi più che mai, assolutamente imprescindibile. Mi sia consentito di ricordare, a questo proposito, che il Governo Prodi aveva anticipato lo spirito della Convenzione di Istanbul, istituendo il Fondo contro la violenza sessuale e di genere, che venne successivamente cancellato dal governo Berlusconi. Ciò nonostante esistono fondi, come quello previsto dalla Regione Puglia, destinati specificatamente a questo tipo di intervento e criteri oggettivi per la loro assegnazione.

Non spetta certo a me stilare graduatorie di qualità o competenza delle strutture esistenti, ma sento il dovere di richiamare ogni articolazione dello Stato al rispetto del loro preciso obbligo, sancito dal senso di civiltà prima ancora che dai trattati, di assicurare la capillare distribuzione territoriale e l'adeguato finanziamento di presidi professionali in grado di combattere contro quel cancro civile che la violenza sulle donne rappresenta”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner