Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 06:13

Salvemini: "Bisogna sostenere chi è in prima linea nella battaglia contro i soprusi"

Salvemini: "Bisogna sostenere chi è in prima linea nella battaglia contro i soprusi"

Lecce - Il Consigliere comunale di Lecce Bene Comune Carlo Salvemini sulla violenza contro le donne:

"E' stato in realtà gia pubblicato nel 2012, esattamente il 7 dicembre. Lo ripropongo integralmente perchè, ad oggi, l'impegno assunto dal Sindaco non ha trovato concreto seguito ed è quindi urgente provvedere.

Perchè se "si deve aiutare il prossimo" come dice giustamente l'assessore Carmen Tessitore, allora compito dell'Amministrazione Comunale è sostenere chi è in prima linea nella battaglia quotidiana contro i soprusi, le intimidazioni, le violenze. 

Mi auguro che questo richiamo alla responsabilità venga accolto: il 2013 è appena cominciato ed è giusto essere ottimisti.

 

15 donne morte dall'inizio dell'anno.

137 nel 2011.

Questo il dato agghiacciante del femminicidio in Italia.

Riccardo Iacona ci ha scritto un libro su questi "delitti annunciati" che testimoniano la presenza di una violenza endemica nei confronti del genere femminile.

Fidanzate, mogli, compagne, ex, le loro storie hanno molto in comune, non ultima la conclusione. A confermare i punti di contatto tra le diverse esperienze di maltrattamento sono le operatrici dei centri antiviolenza che, ogni giorno, si trovano ad ascoltare e soccorrere decine di donne in difficoltà.

Tra questi c'è anche il Centro Renata Fonte di Lecce, che in questi giorni ha sollecitato il Comune di Lecce a confermare anche per quest'anno il contributo all'associazione.

Ci sono state polemiche tra la Presidente, Maria Luisa Toto, e l'Amminsitrazione Comnuale per il ritardo nell'erogazione delle somme attese e previste.

Pare che tutto sia stato risolto. Tutto bene, quindi? Non proprio. A me queste parole di chiarimento del Sindaco Perrone a commento della vicenda non sono piaciute.

"La nuova convenzione che legherà l'associazione al Comune di Lecce non ha subirà alcuna modifica rispetto alla precedente. Questo, in un momento di grave difficoltà per le casse comunali e in una fase nella quale l'amministrazione ha dovuto necessariamente ridimensionare convenzioni e collaborazioni, dovrebbe essere per la presidente Toto motivo di gratitudine e di riconoscenza."

Io credo che sia vero esattamente il contrario: è la comunità leccese che il Sindaco rappresenta a dover esprimere gratitudine e riconoscenza al lavoro svolto al Centro Antiviolenza. Per il tanto che fa e per il poco che alla fine riceve: 5.000 euro annui e l'uso in comodato della struttura che occupa.

Tutti noi sappiamo quante altre associazioni di minore importanza per l'attività svolta si sono viste assegnare gratuitamente spazi pubblici di proprietà comunale.

Tutti noi sappiamo quante somme di importo ben più rilevante vengono spese dal Comune per attività di collaborazione sicuramente meno utili e urgenti.

Quando si è convinti di non essere impegnati a garantire servizi ma a concedere favori si confonde il rispetto dei ruoli per dovere di riconoscenza.

Nessun amministratore pubblico che agisce nell'interessa della propria comunità dovrebbe pretendere gratitudine: ricordare questa principio elementare è quasi imbarazzante.

Un piccolo incidente comunicativo, sia chiaro: ma emblematico di un'idea di relazioni civiche che mette gli amministratori locali sopra a tutto".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner