Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 23:57

Gli altri utenti stanno guardando:

Grande ritorno dei Negrita nel Salento: pace, amore e gioia infinita

Grande ritorno dei Negrita nel Salento: pace, amore e gioia infinita

Gallipoli - Era il 12 agosto 2009: un Parco Gondar stracolmo ed esultante attendeva l'ingresso sul palco dei Negrita che, all'inizio dell'anno, avevano riconfermato il successo ottenuto in passato con grandi brani quali "Mama maè", "Magnolia", "L'uomo sogna di volare" e molti altri, con il nuovo sorprendente album "Helldorado".

Il disco viene presentato per la prima volta su Virgin Radio Italia il 27 ottobre 2008 e dopo solo una settimana è già disco d'oro, con 4.000 copie vendute.
Helldorado è un successo e nessuno dei suoi pezzi delude: "Radio Conga" impazza e fa riflettere, mentre "Il libro in una mano, la bomba nell'altra" viene addirittura censurato da alcune radio nazionali e da MTV. Il testo è molto forte e critico nei confronti della Chiesa e del potere in generale ma, malgrado questa censura, il brano è risultato essere uno dei migliori e più amati della band.

Nel 2011, a tre anni di distanza dall’uscita di “Helldorado”, il 25 ottobre arriva il nuovo album di inediti dei Negrita, "Dannato vivere", anticipato dal primo singolo “Brucerò per te”, in rotazione radiofonica dal 23 settembre.

Un album diverso, che mette temporaneamente da parte le sonorità sudamericane, per lasciarsi andare ad "antichi suoni", elettronica ed echi punk. Non ne risentono i brani, molto spesso autobiografici e con riferimenti alla situazione di crisi. In "Fuori controllo", ad esempio, "Il Paese soffre di amnesie, il futuro è negato ormai". Negatività o realismo a tratti, ma poi "Il vento sta cambiando, il sole splende". L'ottimismo dei Negrita pervade l'aria e si fa sentire con un ritmo coinvolgente e la voce del frontman, Pau, che ammalia e convince ad ogni ascolto.

Il 17 agosto 2012, dopo tre anni dall'ultima volta, il gruppo toscano è tornato, più in forma che mai, a calcare il palcoscenico del Gondar per una delle date più attese della stagione in un Salento brulicante di musica e vibrazioni.

Il Parco Gondar, apparso ancora più colmo rispetto al 2009, si è scatenato al ritmo delle canzoni "storiche" della band, come "Cambio", "Bambole", "In ogni atomo", ma ha apprezzato decisamente anche i nuovi brani come "Fuori controllo" e "Brucerò per te".

Marcella Barone
Azzurra Monaco
Dario Stefanelli


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...

08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner