Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 10:51

“Popoli – Global melting pot Festival” a Corsano

 “Popoli – Global melting pot Festival” a Corsano

Corsano - E’ a tutto gas la macchina organizzativa di “POPOLI – Global melting pot Festival”, organizzato dall’ass. “Mir Preko Nada” di Corsano (Lecce), che cresce e si conferma come “il più grande festival culturale del Salento”, selezionato anche quest’anno tra le eccellenze dei festival di Puglia e cofinanziato dalla Regione Puglia con i P.O. Fesr 2007/2013.
POPOLI è unico, da sempre, pur nella esiguità delle risorse economiche: una mescolanza ad altissimi livelli di ritmi, suoni, canti e danze di ogni latitudine con l’intento di veicolare messaggi del rispetto dell’ambiente, della pacifica convivenza, della resistenza ai soprusi che insanguinano tanti luoghi sulla terra.

Il 4 e 5 agosto, 2 notti di grande musica, divertimento e sensibilizzazione in quella che ormai definiamo “area concerti” della zona industriale.
Faranno da cornice mostre fotografiche e performance sul Salento dell’ass. “Gaia”, la cultura etiope con l’ass. “Etiopian vibration” e un ampio spazio sarà dedicato al progetto “Piccoli ambasciatori di Pace” dedicato al dramma del Popolo Saharawi, scacciato dalla sua terra e costretto a vivere in grandi campi profughi nel deserto dell’Algeria; alcuni bambini saharawi, bisognosi di cure, sono ospiti nel Salento, anche a Corsano, grazie all’ass. “3giriditè”.
Importante è la collaborazione con l’ass. Italoellenica di Zollino, che sfocia nell’ospitalità di un gruppo di danze caratteristiche greche, che sarà accompagnato da una delegazione ufficiale, capeggiata dal sindaco della città di Stratoni (Macedonia).

Mir Preko Nada, così, ripropone nuovi rapporti internazionali, proponendo all’Amministrazione e al Consiglio Comunale di Corsano, alla Provincia di Lecce e alla Regione Puglia una partecipazione fattiva, che può maturare, con l’impegno reale e la costruzione di solide basi culturali, in un nuovo gemellaggio sull’altra sponda del Mediterraneo. Per i suoi contenuti, “POPOLI – Global melting pot Festival” ha avuto il patrocinio anche del Club UNESCO di Zollino – Grecia Salentina.

Programma di “POPOLI – Global melting pot Festival”:

4 agosto: Momento clou è il gran concerto dei Crifiu che ritornano a POPOLI dopo sei anni con il loro ultimo lavoro “Cuori e Confini”, il cui singolo Rock & Rai sta infiammando l’estate 2012.
Prima e dopo di loro, una alternanza di giovani dagli stili diversi: il duo “Drum’n bass project”, alla loro prima esperienza su un grande palco; poi un tocco d’esperienza con “‘u Papadia”, fra i più poliedrici percussionisti e folk-singers italiani; quindi “Boundless ska project” sette giovani che mescolano sonorità reggae, rocksteady, skinhead reggae, ska e jazz; i “Gekos”, un manipolo di ragazzi che ha deciso di confrontarsi con la bellezza della musica popolare salentina; e sino a notte inoltrata, i “Project zero” che con la loro musica undergroun creeranno un ambiente divertente, ritmico e coinvolgente.
Il tutto è reso più allegro da varie giocolerie di artisti di strada.

5 agosto: è la notte del Concertone di Popoli, la più attesa, che quest’anno promette un nuovo salto di qualità a cominciare dalla “POPOLI Orchestra”, visionaria ed eclettica formazione, diretta dal maestro Gabriele Panico, con la partecipazione di un nutrito gruppo di musicisti provenienti dalle più disparate latitudini musicali: Albania, Grecia, Italia, Senegal, Messico, USA e Inghilterra. Affiancano Larssen, l’incredibile violoncello di Redi Hasa, le acrobazie di Rocco Nigro, i liuti mediterranei di Pasqualino Ubaldini, i tamburi di Davide Roberto, il groove di Stefania Fracasso, il jazz gitano di Stefano “El Ghiro” Ghiretti, il pianismo afro di Annalucia Fracasso Seck.
Come sempre, i suoni della Popoli Orchestra saranno accompagnati dalle danze di Maristella Martella e dalle splendide amazzoni di Tarantarte.
Numerosi gli ospiti della POPOLI Orchestra: Askala Selassie, Jah Sun, Lion D, Ras Tewelde, Stratoni Greece Dancing Groop, Aztechi.
E ancora, la scuola “Tarantàrte”, proporrà il suo nuovo spettacolo “Passo a Sud” una corale di danza e musica ispirata ai riti del sud Italia con la partecipazione di danzatori italiani e stranieri – coreografia di Maristella Martella.
Da Stratoni (Grecia), terra di Aristotele, arrivano le danze caratteristiche del rebetico, del sirtachi e della zorba con “Stratoni Greece Group Dancing”, mentre dall’altra parte del pianeta, Messico, arrivano gli “Aztechi” un gruppo di danzatori con il corpo percorso da disegni sacri e con copricapi straordinari di piume lunghissime, colorate e vibranti: propongono danze ispirate al fuoco, all’aria, all’acqua e alla terra.
Grande spazio quindi al “Rastafari Children No Cry”: sul palco la “Livity Band” della Bizzarri Records accompagnerà Lion D e Ras Tewelde, i due cantanti reggae più giamaicani d'Italia, considerati tra i più professionali; ospiti del tour ASKALA SELASSIE, da Londra, la promessa europea del reggae al femminile dallo stile 'conscious' e JAH SUN, il più importante artista reggae della California con numerosi singoli che hanno fatto il giro del mondo.
Tutti per un unico grande spettacolo.
Due ore di irrefrenabile musica reggae, con la carica del rock e l'intensità emotiva della musica in levare. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner