Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 16:03

I Crifiu per la Festa della musica a Muro Leccese

I Crifiu per la Festa della musica a Muro Leccese

Muro Leccese - Venerdì 15 giugno, alle ore 22.00 (ingresso gratuito), appuntamento al Calema Wild di Muro Leccese, nei pressi dell’area Mercatale.
Si tratta della seconda tappa della Festa della musica, un progetto ideato dall'associazione Dilinò che, anche quest’anno, rinnova il suo consueto appuntamento con una tre giorni di concerti e dance hall a Muro Leccese che si chiuderà martedì 19 giugno al Gold Barley con una dance hall che vedrà in consolle e ai microfoni Insintesi e Papa Ricky.

La Festa della Musica si rinnova da alcuni anni in occasione della Giornata Europea della Musica, istituita nel 1982 a Parigi e ampliamente festeggiata in tutta Europa ogni 21 giugno.
Partendo da questa grande manifestazione, Dilinò ha accolto artisti nazionali ed internazionali del calibro di: Modena City Ramblers, Treble, Maria Isabel Garcia, Nidi D'Arac, Zina e numerosi gruppi emergenti del Salento. 

In occasione della seconda tappa della Festa della musica, i Crifiu presenteranno i brani del nuovo lavoro discografico Cuori e Confini, un disco originale e contemporaneo capace di mescolare i suoni e i ritmi del mediterraneo alla potenza del rock e dell’elettronica in un originale ed innovativo sound.

Il cd vanta la produzione artistica di Arcangelo “Kaba” Cavazzuti, già batterista di Vasco Rossi ed ex produttore–musicista dei Modena City Ramblers, e la presenza di ospiti nazionali e internazionali, tra cui Papet J, mc dei Massilia Sound System (Francia), Lou Dalfin, Gastone Pietrucci de La Macina, Cisco.

Il primo singolo estratto dal cd è “Rock & Raï", una sintesi dell’intero album per sonorità e liriche: dal sound intrigante tra loop dance e ritmiche maghrebine è un brano fortemente attuale che parte dal risveglio culturale del nord Africa per cantare un Mediterraneo di pace e amore, il Mediterraneo come il “mare che bagna le terre del mare tra le terre”. Dalla primavera araba a quella d’Occidente: la musica sta cambiando. Una festa sonora e di parole tra pop music, bouzouki, flauti e chitarre flamenco e un ospite d’eccezione, Nandu Popu dei Sud Sound System che dà al brano quella ventata raggae dub che coinvolge e trascina già al primo ascolto e induce a cantare mille volte un ritornello che rimane nella mente. Il videoclip, firmato Gianni De Blasi (Produzione Zero Project), è stato girato tra il Salento e il Marocco e sta spopolando sul web.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
23 Novembre 2017 - Copertino

Copertino - La tredicesima edizione del “Campionato Interregionale di Danze Sportive e Artistiche” vedrà tra i protagonisti i numerosi...

16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner