Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 21 febbraio 2018 - Ore 04:30

"Il Ragioniere della Mafia", le riprese si spostano a Brindisi

"Il Ragioniere della Mafia", le riprese si spostano a Brindisi

Brindisi - Per due settimane, da lunedì 28 maggio fino a sabato 9 giugno, la città di Brindisi ospita parte delle riprese del film “Il Ragioniere della Mafia” di Federico Rizzo, tratto dall’omonimo romanzo di Donald Vergari (noto al pubblico televisivo come inviato di “Striscia la notizia”), con Lorenzo Flaherty, Tony Sperandeo ed Ernesto Mahieux (David di Donatello per “L’imbalsamatore” nel 2001). Tra i ruoli femminili, grazie alla collaborazione con Patrizia Mirigliani e la struttura di Miss Italia, saranno del cast anche Francesca Testasecca (Miss Italia 2010) e Alessia Tedeschi (Miss Sorrisi e Canzoni Tv 2011).

Le riprese del lungometraggio, iniziate il 21 maggio dalla Basilicata, si spostano quindi a Brindisi, città profondamente colpita nei giorni scorsi dal drammatico attentato all’Istituto professionale “Morvillo Falcone” che ha provocato la morte della 16enne Melissa Bassi, per poi spostarsi in America (New York e Miami) e Sudamerica.

Il film, prodotto dalla Elleffe Group con l’assistenza di Apulia Film Commission, è ambientato a Milano e racconta la storia di Angelo Bianco (Lorenzo Flaherty). Un ragioniere di trent’anni, di origini pugliesi, che a Milano, nei giorni nostri , riceve una “una proposta che non può rifiutare“ e che lo porterà a gestire i profitti, su scala mondiale, di una holding formata dalle maggiori organizzazioni criminali italiane.

Angelo accetta questa nuova esistenza come un condannato a morte ma, col tempo, subirà anche il fascino di un potere mai immaginato prima e, coordinando operazioni sempre più rischiose e oltraggiose, si ritroverà a vivere momenti al limite del surreale.

Nemmeno la sfida con i narcotrafficanti colombiani e la riorganizzazione di un vero e proprio piano di marketing per superare la crisi del dopo Falcone e Borsellino, saranno sufficienti a placare la sua voglia di andare sempre oltre le regole del gioco. Il ragioniere è nato libero e vuole morire libero, la sua ultima grande sfida sarà quella di uscire vivo dalla Mafia. Un film che, pur raccontando un dramma dei nostri giorni, vuole giocare sul filo dell’ironia e del grottesco, di una realtà che continua ad esistere ed imperversare nel nostro Paese e nel mondo.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...

28 Dicembre 2017 - Lecce

Lecce - Gran galà e cenone di fine anno a Corte Licastro di Lecce in occasione della notte di San Silvestro. Il party esclusivo avrà inizio...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner