Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 08:20

1° Maggio a San Cesario: arte del riciclaggio e musica

1° Maggio a San Cesario: arte del riciclaggio e musica

San Cesario - Il 1° Maggio, presso la vecchia Distilleria De Giorgi a San Cesario di Lecce, l'Associazione Variarti ha organizzato una giornata tra arte e musica all'insegna del riciclaggio.

Alle ore 10.30 si potrà ammirare l'estemporanea artistica di pittura e scultura dedicata all'ex distilleria De Giorgi, mentre, nel tardo pomeriggio, sarà dato spazio alla musica con i gruppi musicali Almoraima e Update, fino ad arrivare alla sera, dove saliranno sul palco, due dei progetti musicali che, dell'arte del riciclaggio, ne hanno fatto il loro "leitmotiv": da Napoli i Capone&BungtBangt e dal salento i Mentaly Doof.

I Capone&BungtBangt utilizzano strumenti non convenzionali, realizzati solo ed esclusivamente con materiali riciclati, che li rende, quindi, la band più ecologica al mondo.
Il loro è un "EcoMusic tour" dal ritmo coinvolgente, testi profondi ed ironici e linguaggi contaminati tra reggae, techno, pop e funk.
Il carisma di Capone sul palco è potente ed allo stesso tempo universale, è un artista capace di abbattere i confini culturali e generazionali, travolgendo ogni tipo di pubblico in una frenetica danza che richiama il nome del gruppo, BungtBangt, e cioè un’espressione onomatopeica, molto usata a Napoli, che sta a indicare un momento di grande attività creativa fisica e mentale.

I Mentaly Doof, progetto made in Salento, non mancheranno di stupire con i loro testi originali in dialetto salentino, wolof, italiano e francese e la loro critica contro la dis-informazione propinata dalla società del terzo millennio.
"Il Santuario della Pazienza" è il titolo del loro primo progetto, dedicato a Ezechiele Leandro, pittore e scultore naïf (1905 – 1981) nato a Lequile, ma vissuto a San Cesario di Lecce, dove ha creato la sua casa museo trasformando il giardino nel suo "Santuario della Pazienza".
Artista reietto dalla società nella quale viveva, è stato il precursore di quell’arte del riciclaggio, oggi così popolare e che in quegli anni ha rappresentato il suo isolamento ed il radicamento alla sua terra: “…prendevo roba vecchia e poi la utilizzavo, usavo le cose che gli altri buttavano, facevo le cose che gli altri non fanno…”. Questo era Leandro.

Un primo maggio, dunque, all'insegna della tutela e il rispetto dell'ambiente, ma anche dei diritti dei lavoratori e delle classi più deboli.
L'ingresso è gratuito.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner