Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 00:42

Rudiae Blues Festival all'Ombra del Barocco

Rudiae Blues Festival all'Ombra del Barocco

Lecce - Stefano Di Battista, Roberto Ottaviano, Nando di Modugno, Fabrizio Bosso, Julian Mazzariello, Flavio Boltro Trio, Enrico Bevilacqua 4tet, Max Ionata sono gli ospiti della prima edizione del Rudiae Blues Festival. Dal 30 marzo al 27 aprile, All’Ombra del Barocco di Liberrima in Corte dei Cicala a Lecce nell'ambito della rassegna Blues Shadow, diretta dal violinista e compositore Alessandro Quarta, propone infatti un festival tra musica ed enogastronomia. Cinque concerti da gustare con l'accompagnamento di piatti, vini e birre della tradizione italiana. Alla fine di ogni concerto, infatti, gli chef del ristorante prepareranno una ricetta tipica del territorio di origine dei musicisti. Si parte giovedì 30 marzo (ore 20.30 - ingresso 30 euro) con Alessandro Quarta 5tet con il sassofonista romano Stefano Di Battista e Tonnarelli cacio e pepe. Giovedì 6 aprile (ore 20.30 - ingresso 20 euro) la Puglia sarà protagonista con il sassofonista Roberto Ottaviano, il chitarrista Nando di Modugno e le Orecchiette alle cime di rapa. Giovedì 11 aprile (ore 20.30 - ingresso 30 euro) si festeggia l'arrivo della Pasqua con il trombettista Fabrizio Bosso, il pianista Julian Mazzariello e il piatto tipico piemontese Tajarin burro e salvia. Giovedì 20 aprile (ore 20.30 - ingresso 20 euro) si resta in Piemonte con il trio guidato dal trombettista Flavio Boltro affiancato da Mauro Battisti (contrabbasso), Mattia Barbieri (batteria) e dal Risotto al Barolo. Il Rudiae Blues Festival si concluderà giovedì 27 aprile (ore 20.30 - ingresso 20 euro) con il concerto dell'Enrico Bevilacqua 4tet con il sassofonista abruzzese Max Ionata e con un piatto di spaghetti all'amatriciana. Il festival è organizzato in collaborazione con Acriè Lifestyle di Parabita, Pasticciotto Obama, BirraSalento e Conti Zecca in gemellaggio con La Contessa Jazz Club di Avellino e Caffè Bugatti di Terni.

Per tutto il mese di marzo prosegue ogni sabato e domenica anche Blues Shadow. Sabato 4 marzo (ore 21 - menù alla carta con supplemento di 3 euro) appuntamento con il concerto di Alessandro Diliberto. L’elegante pianista si muove oscillando tra standard della canzone americana, brani originali e momenti di improvvisazione radicale con grande disinvoltura. Nasce così un racconto omogeneo che si esprime attraverso le note e parla di vita. Domenica 5 marzo (ore 13 - menù alla carta) a pranzo con la musica con Blue note acoustic duo con Angela Garzia (voce) e Matteo russo (chitarra). Un repertorio misto ed eterogeneo (da Mina, a Nancy Sinatra, ai Matia Bazar per arrivare ad Aretha Franklin, Noa, Police e Ray Charles). Brani italiani ed internazionali dallo stile vario, ma tutti accomunati dalla bellezza che solo la musica intramontabile può trasmettere.

La rassegna ospiterà inoltre la cantante Giorgia Faraone affiancata da Andrea Rossetti (tastiere), Giancarlo Martino (basso) e Cristian Martina (batteria). La spontanea interazione tra i componenti della band genera organicità nella concentrazione delle sonorità neo-soul, jazz e R’n’b (11 marzo); Antonio Ancora Trio con un repertorio dedicato alla Bossa Nova (18 marzo), il quartetto del chitarrista Giancarlo Del Vitto con Marco Girardo (batteria), Stefano Rielli (contrabbasso), Francesco Negro (pianoforte). Una musica in bilico tra tradizione e ricerca sonora, tra standards e composizioni originali alla scoperta della definizione della parola “jazz” oggi (25 marzo). Ogni domenica (ore 13 - menù alla carta) a pranzo con la musica con giovani musicisti e interpreti salentini. Il direttore artistico Alessandro Quarta ha studiato con Salvatore Accardo, Abraham Stern, Zinaida Gilels e Pavel Vernikov, ereditando dai suoi maestri la più grande tradizione violinistica classica. È poi maturato alla luce delle sue molte incursioni in territorio blues, soul e pop, fino a diventare il musicista non convenzionale che conosciamo oggi. Numerose le sue collaborazioni e le sue esibizioni in Italia e all’estero. La Cnn lo ha definito un “musical genius”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner