Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 27 aprile 2017 - Ore 05:23

A Etiko le Food Stories incontrano l'Agricol-tour di Staiterraterra

A Etiko le Food Stories incontrano l'Agricol-tour di Staiterraterra

Lecce - Sabato 4 febbraio alle 18.30 si parla di terra, di territorio e di pratiche per un’agricoltura sostenibile con il secondo appuntamento con le Etiko Food Stories, storie d'amore di cibi fatti per stare insieme, un’occasione per conoscere i sapori genuini che popolano gli scaffali della bottega di Paola Maggiore in via Salvatore Grande a Lecce. Si parla di prodotti naturali, quindi, frutto di coltivazioni rispettose della terra, dell’uomo e delle comunità. I protagonisti delle storie d’amore selezionati per questo nuovo appuntamento sono l’olio, il pane e il vino, cibi alla base della nostra cultura e che difficilmente possono mancare in tavola.

Sarà possibile degustare l’olio biologico della Tenuta Bianco di Ugento, un extravergine di oliva di alta qualità prodotto localmente e con 10 varietà di aromatizzazione diverse, che andrà a insaporire le friselline di grano cappelli e di orzo dell’azienda agricola Piccapane di Cutrofiano. Ad annaffiare il tutto, il vino Dei Agre di Felline, prodotto in modo naturale e senza uso di pesticidi. Si tratta di prodotti ‘etici’, prodotti senza uso di pesticidi, frutto del lavoro di piccoli produttori innamorati della loro terra e convinti che processi rispettosi della terra portino cibo sano e gustoso.

Per l’occasione, le Etiko Food Stories diventano una tappa dell’Agricol – tour di Staisinergico e Staiterraterra, il progetto di coworking agricolo di Felline, organizzato per presentare i percorsi di formazione agricola in programma a febbraio a Racale, il Corso per Degustatori d'Olio da olive e il Corso di Potatura della Vite. Tra i docenti, Marta Cesi di Dei Agre e Jolanda De Nola di Tenuta Bianco, che porteranno la loro esperienza di agricoltori che operano nel rispetto del ciclo della terra e senza uso di pesticidi. 

Il Corso di potatura della vite si terrà dal 9 all’11 febbraio ed è rivolto a tecnici, operatori e appassionati per arricchire le proprie conoscenze teoriche e pratiche sul miglioramento e allungamento della vita media della pianta, sulla razionalizzazione del carico produttivo annuo e aumento della qualità̀ delle uve, sulla qualificazione degli addetti alla potatura e la valorizzazione delle produzioni sostenibili e tipiche. 

Il Corso di degustatori d’olio in programma il 20, 21, 22 e 27 febbraio, è rivolto a chi desidera approfondire la conoscenza della qualità del più antico e nobile dei condimenti. Si parlerà̀ di aspetti agronomici, tecnologici, di trasformazione delle olive, di conservazione, di caratteristiche chimico-fisiche degli oli extravergini, e anche di aggiornamenti normativi del settore olivicolo italiano, internazionale e comunitario. Non mancheranno le esercitazioni sensoriali, le degustazioni guidate e le prove pratiche. 

Grazie alle Food Stories, quindi, sarà possibile vivere l’esperienza di un abbraccio tra cibi che insieme si contaminano e si esaltano, di cui innamorarsi già al primo assaggio. 

L'invito alle Food Stories è aperto a tutti e la degustazione è gratuita.

I PROTAGONISTI DELLE FOOD STORIES

Tenuta Bianco

Jolanda e Paola sono due sorelle che hanno deciso di trasformare un sapere tramandato dai propri nonni in un progetto di vita che prende il nome di Tenuta Bianco. Producono un olio extravergine di oliva di alta qualità, fortemente legato al territorio da cui deriva, grazie all’utilizzo esclusivo di cultivar autoctone, come l’Ogliarola di Lecce e la Cellina di Nardò. Hanno aderito ai programmi “Qualità e ambiente” attivati dalla Comunità Europea e al disciplinare di agricoltura biologica che prevedono sistemi di lotta integrata, l’impiego di concimazioni organiche e naturali, tecniche di gestione colturale a basso impatto ambientale, con l’obiettivo principale di ripristinare l’attività vegetativa naturale del terreno e delle piante.

Dei Agre

È un’azienda agricola vinicola nata nel 2001 dal desiderio di Marta Cesi, giovane pugliese che dopo essersi laureata in economia decise di ripercorrere la strada dei nonni materni e realizzare un buon vino. Oggi Dei Agre produce dei vini speciali, naturali, ottenuti da ciò che la natura offre partendo dalla coltivazione dei vigneti ed eliminando la chimica in cantina. Il risultato è un vino non “fabbricato” ma “accompagnato” nel suo processo di trasformazione. Vite Colta è la sua enoteca, nel borgo di Felline, dove è possibile gustare, dal dolce al salato, i sapori mediterranei, in un'atmosfera che profuma di sud.

Biosteria Piccapane

Dal ritorno di Giuseppe nella sua terra, nasce il sogno di Piccapane, azienda agricola in cui si produce olio, prodotti di conserve e cereali, in particolare il grano Cappelli, il Khorasan, il farro e l'orzo che vengono trasformati in pasta di farina semintegrale, in friselle, friselline all’olio Extravergine e tarallini con grano saraceno.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
21 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - Dopo il sold-out al teatro Politeama Greco, Fiorella Mannoia torna a Lecce il 20 agosto con una nuova tappa del suo spettacolare “Combattente...

21 Aprile 2017 - Trepuzzi

Trepuzzi - Un cast eccezionale per una causa davvero importante: domani sera, venerdì 21 aprile, alle ore 20.30, presso SP100 Village (provinciale...

21 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - Si intitola “Guardami” la mostra fotografica di Michele Piccinno, di origini salentine, ma dagli inizi degli anni ’70...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner