Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 27 giugno 2017 - Ore 16:01

FolkBooks con Officina Zoè ed Edoardo Winspeare e Danzare la terra

FolkBooks con Officina Zoè ed Edoardo Winspeare e Danzare la terra

Lecce - Nelle sale di Palazzo Vernazza a Lecce, l'articolata programmazione del progetto Dama - Danze e musiche dal Salento, ospita sino a sabato 7 gennaio la decima edizione della residenza "Danzare la terra". Sei giorni di seminari, laboratori, incontri e concerti con la direzione artistica della coreografa Maristella Martella e la partecipazione delle danzatrici della compagnia Tarantarte (Silvia De Ronzo, Manuela Rorro, Laura De Ronzo) e di altri cantanti, musicisti ed esperti. Mercoledì 4 gennaio prosegue il laboratorio di danze popolari del sud Italia (dalle 10 alle 13). Dalle 15 alle 18 nuova lezione di TarantAtelier con Maristella Martella. Dalle 19 alle 21 un laboratorio di canto popolare con Cinzia Marzo aperto anche ai non iscritti alla residenza. 

Dalle 21.30 (ingresso libero) - nell'ambito della rassegna Folkbooks, a cura dell'associazione Diotimart, dedicata alle più recenti e importanti produzioni culturali del "movimento" che ruota intorno alla musica di tradizione e alle sue rielaborazioni - le sale di Palazzo Vernazza ospiteranno la presentazione e proiezione ufficiale del video “Mamma Sirena” di Officina Zoé firmato da Edoardo Winsperare e Luca De Paolis. Il gruppo - composto da Cinzia Marzo, Giorgio Doveri, Donatello Pisanello, Luigi Panico, Silvia Gallone e Lamberto Probo - è affiancato in questo nuovo videoclip dalla coreografa della direttrice artistica di Danzare la Terra Maristella Martella e dalle danzatrici di Tarantarte (Silvia De Ronzo, Manuela Rorro, Antonella Boccadamo, Laura De Ronzo, Veronica Calati, Cristina Frassanito e Carla Stasi - costumi di Ivana Pantaleo - Atelier Nannaleo). Mamma Sirena è l'ottavo disco dell'ensemble di musica popolare salentina nato nel 1993, ed è frutto di una lunga e accurata ricerca sui testi tradizionali e di un raffinato collage di frammenti diversi ricomposti dalla voce della cantante Cinzia Marzo. Lo stile è quello inconfondibile degli Zoè, attento alle sottili influenze che nel corso del tempo hanno arricchito la cultura del Salento senza mai perdere il forte legame con le origini.

Giovedì 5 gennaio doppio appuntamento: dalle 10 alle 13 Laboratorio di Danze popolari del sud Italia con Silvia e Laura De Ronzo mentre dalle 15 alle 18 torna TarantAtelier con Maristella Martella. In serata (sempre in collaborazione con FolkBooks) dalle 18 (partenza da Piazza Duomo) per le vie del centro storico rivivrà La strina, rappresentazione itinerante del rituale del canto natalizio più diffuso della tradizione popolare salentina. Dalle 20 (ingresso libero) alle Officine Cantelmo spazio alla presentazione e proiezione di tre recenti produzioni del regista Fabrizio Lecce di Meditfilm. "Partenze" del cantautore Massimo Donno, “Tria Loja” (Tre parole), video del duo “Taxìdi” e "Mana” un documentario girato nella Grecìa Salentina. A seguire Vincenzo Santoro dialogherà con il musicista e cantante Mauro Durante, leader del Canzoniere Grecanico Salentino. In chiusura concerto de Li Strittuli. Sabato 7 gennaio (dopo le prove del giorno prima e della mattina) alla Fondazione Palmieri di Lecce dalle 20.30 appuntamento con la performance di fine residenza con gli allievi, le allieve e le danzatrici della Compagnia Tarantarte. A seguire concerto del progetto Salentrio composto da Massimiliano De Marco (voce, bouzouki e chitarra), Luca Buccarella (voce, organetto e armonica), Roberto Chiga (tamburi a cornice).

Dama - Danze e musiche del Salento è un progetto dell’associazione Tarantarte, in collaborazione con Coolclub, con il sostegno del Comune di Lecce e con il patrocinio di Istituto Diego Carpitella e Puglia Sounds, finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la realizzazione di un archivio multimediale e di un laboratorio permanente sulle musiche e sulle danze popolari salentine che saranno ospitati in alcune sale del Castello Carlo V di Lecce. La compagnia Tarantarte nasce nel 2009 a Bologna dall’incontro di danzatrici di diversa formazione. È diretta da Maristella Martella che con la sua danza teatrale incrocia passato e presente, classico e contemporaneo, elementi popolari del sud Italia con elementi del mondo mediterraneo, propone una ricerca teatrale ed espressiva sul Tarantismo salentino e la magia misteriosa della trance. La compagnia negli anni ha realizzato le proprie performance in luoghi non convenzionali, antichi e a volte abbandonati, come vecchie masserie, ajare, chiostri, anfiteatri, teatri greci e romani, siti archeologici, attivando un’interazione tra luogo, performance e pubblico.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
15 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il vino rosato non è più “donna”, ma piace proprio a tutti.  La notizia arriva da Lecce dove per il quarto anno...

15 Giugno 2017 - Corigliano D'Otranto

Corigliano D'Otranto - È disponibile su youtube il videoclip di “Viva il re!”, primo singolo dell'omonimo album del cantautore salentino Massimo Donno,...

15 Giugno 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Al via sabato 24 giugno la musica della decima edizione del Parco Gondar, che per il primo live della stagione si affida al nuovo tour di Damian...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner