Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 25 giugno 2017 - Ore 17:32

A Lecce 50 attivisti per i diritti Lbtg da Europa, Africa e Medio Oriente

A Lecce 50 attivisti per i diritti Lbtg da Europa, Africa e Medio Oriente

Lecce - Mind the Gap è il progetto internazionale organizzato da SEYF che ospita a Lecce, dal 2 al 10 dicembre 2016 50 attivisti da Europa, Africa e Medio Oriente nell’ambito del programma Erasmus Plus. Al centro, il delicatissimo tema dei diritti LGBT nei paesi del Mediterraneo. SEYF – South Europe Youth Forum, network di organizzazioni attivo in Puglia e nel Mediterraneo nella mobilità giovanile, seminari, corsi di formazione, volontariato giovanile, campagne di comunicazione e formazione riguardanti l’educazione, le opportunità e i diritti dei giovani. La mission di SEYF è di stimolare la progettazione partecipata per favorire il protagonismo giovanile e delle comunità locali, soprattutto nel Mediterraneo, per costruire un’Europa più umana.

ll progetto Mind the Gap è supportato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del programma Europeo Erasmus Plus e coinvolge ben 10 organizzazioni attiviste provenienti dall’Europa (Italia, Francia, Malta, Spagna, Romania) e dall’Africa e Medio Oriente (Tunisia, Israele, Marocco, Giordania e Turchia). Il progetto vede l’esclusiva collaborazione dell’UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, LeALiberamente e Apertamente, Associazione Link e Lila Lecce. Durante la prima fase tenutasi a Lecce lo scorso ottobre, 30 esperti provenienti dai 10 coinvolti hanno fatto il punto della situazione sullo stato dei diritti delle popolazioni LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) nei vari paesi coinvolti. È emerso un quadro difficile che ci impegna tutti alla creazione di una rete internazionale per la difesa dei diritti umani e civili. La seconda fase è uno scambio interculturale che si svolge a Lecce dal 2 al 10 dicembre 2016, con la partecipazione di 50 giovani attivisti provenienti da Italia, Tunisia, Israele, Marocco, Giordania , Turchia, Francia, Malta, Spagna, Romania.

Durante tale fase i giovani partecipanti si faranno promotori di una campagna di comunicazione tarata sulla forte valorizzazione dei Diritti Umani e Civili riguardanti le popolazioni LGBT nel Mediterraneo. In particolare, i ragazzi porteranno un decisivo valore aggiunto all’interno del Salento Rainbow Film Fest organizzato dal LeA dal 2 al 4 dicembre, presso le Manifatture Knoss (Lecce). “Quello che stiamo costruendo rappresenta la rivoluzione - sottolineano gli organizzatori di SEYF – dalla solitudine di tante donne e uomini discriminati, nel nostro Paese come nei paesi del Mediterraneo, stiamo costruendo una rete, una grande famiglia dei diritti per la società civile del Mediterraneo, in cui tutti possano sentirsi a casa” Per info: www.seyf.eu - info@seyf.eu - 3289771014 Facebook: seyf.lecce – Twitter: @ seyf_lecce – Instagram: @seyf_italy Segui l’hashtag: #mindthegap.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
15 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il vino rosato non è più “donna”, ma piace proprio a tutti.  La notizia arriva da Lecce dove per il quarto anno...

15 Giugno 2017 - Corigliano D'Otranto

Corigliano D'Otranto - È disponibile su youtube il videoclip di “Viva il re!”, primo singolo dell'omonimo album del cantautore salentino Massimo Donno,...

15 Giugno 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Al via sabato 24 giugno la musica della decima edizione del Parco Gondar, che per il primo live della stagione si affida al nuovo tour di Damian...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner