Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 20:01

"Versoterra a chi viene dal mare" due giorni di spettacoli

"Versoterra a chi viene dal mare" due giorni di spettacoli

Salento - Dopo la giornata inaugurale con la prima nazionale dello spettacolo Lireta, sino a domenica 2 ottobre nel Salento tra Lecce, San Foca, Acquaviva e Porto Selvaggio, prosegue l'articolato programma di “Versoterra – a chi viene dal mare”, il nuovo progetto dell’autore, attore e regista leccese Mario Perrotta (tre volte vincitore del Premio Ubu, il più ambito riconoscimento teatrale italiano). Dopo il grande successo del Progetto Ligabue sulle rive del Po, l’artista salentino ha ideato una nuova produzione corale sul tema della migrazione. E per farlo ha pensato alla sua terra d’origine, il Salento, terra di approdi e di partenze, con spettacoli dall'alba a mezzanotte. 

Le giornate di sabato e domenica partiranno, infatti, all’alba (ore 5.45 - ingresso libero) da San Foca, marina di Melendugno, nel piazzale esterno di quello che un tempo era il Centro di Permanenza Temporanea Regina Pacis. Nella sospensione della prima luce arriveranno dal mare migranti con le loro storie di "Partenze". Le ragioni che, in ogni sud del mondo, inducono a partire suoneranno nelle parole e nelle note dei protagonisti (per lo spettacolo è consigliato abbigliamento comodo e una Kway). Alle 11.30 (ingresso su prenotazione leccefestivaletteratura@gmail.com) nell'atrio del Castello Carlo V di Lecce va avanti la "messa in scena" della fortunata trasmissione radiofonica Emigranti Esprèss, in collaborazione con Lecce Festival della Letteratura, unico appuntamento del progetto che vedrà sul palco Perrotta. Dalle 17 (ingresso libero) si attenderà il tramonto nella baia di Porto Selvaggio (ingresso Torre Uluzzo). Il sole si dissolverà sulle acque del mare Ionio e, nella scia di luce che resta, ombre umane riemergeranno tra la pineta e il mare con le loro storie di "Approdi". Il pubblico sarà avvolto dalle speranze, dalle attese e dalle delusioni di tanti possibili approdi e ascolterà il racconto del nostro mondo così come non lo abbiamo mai pensato, perché diversi sono gli occhi di chi lo guarda e lo racconta. Scopriremo così quale esito hanno avuto le vite incontrate all’alba sull’Adriatico (per il tramonto è consigliato abbigliamento comodo - tuta e scarpe da ginnastica). Sono oltre quaranta gli artisti e le artiste (in massima parte pugliesi), gli immigrati e i richiedenti asilo politico coinvolti - coordinati da Ippolito Chiarello (regista di percorso), Claudio Prima ed Emanuele Coluccia (progetto musicale e arrangiamenti), Maristella Martella (coreografie) - negli spettacoli dell'alba e del tramonto.

Dalle 18.30, sempre in collaborazione con Lecce Festival della Letteratura, appuntamento alla Fondazione Palmieri di Lecce (ingresso libero) con la presentazione del libro "Lireta non cede" con Natalia Cangi (direttrice dell'Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano) e l'autrice Lireta Katiaj. Proprio alla storia della donna albanese, che più volte ha affrontato il tratto di mare che separa l’Albania dall’Italia, è ispirato lo spettacolo “Lireta – a chi viene dal mare”, scritto e diretto da Perrotta, che andrà in scena nell’insenatura di Acquaviva di Marittima, frazione di Diso (ore 20.45 - ingresso 12 euro).  Su un palcoscenico nell’acqua, l’attrice Paola Roscioli – accompagnata da Laura Francaviglia (chitarra) e Samuele Riva (violoncello) – sarà la protagonista di questa «storia archetipica che contiene in sé tutte le stigmate del migrare: dalle ragioni fino alle conseguenze di una scelta così forte come quella di lasciare la propria terra», come sottolinea il regista. La location dello spettacolo non prevede sedie o panche: è consigliato portare cuscini, coperte per accomodarsi sui gradoni e sugli scogli, abbigliamento comodo e giubbino.

Il progetto VersoTerra - che sarà seguito da una quarantina di critici teatrali e giornalisti delle maggiori testate italiane e diventerà un documentario con la regia di Gianni De Blasi e la produzione di Passo Uno - è organizzato dall’associazione culturale Permàr e dalla cooperativa Coolclub con il sostegno di Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese (Accordo di Programma Quadro Rafforzato “Beni ed Attività Culturali”- Fondo Sviluppo e Coesione 2007/2013), Comuni di Lecce, Melendugno, Diso, Nardò, Tricase, Sac - Porta d'Oriente, Parco Naturale Regionale “Costa d’Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” ed Europarc Federation, Istituto di Culture Mediterranee, La Piccionaia, Duel, Arci Lecce, Gus - Gruppo Umana Solidarietà, R.I. SpA, Lecce Festival della Letteratura e altri partner privati.

Info www.versoterra.it

0832303707 - 3331803375.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner