Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 15:07

Le Luci della Centrale Elettrica, per il primo concerto dell'anno, a Copertino

Le Luci della Centrale Elettrica, per il primo concerto dell'anno, a Copertino

Copertino - Grande attesa per il concerto de Le Luci della Centrale Elettrica, alias Vasco Brondi, al Triade di Copertino il 5 gennaio.

Si è presentato sulla scena musicale indipendente con l'album "Canzoni da spiaggia deturpata", con il quale ha spiazzato la critica e si è fatto amare/odiare per le sue canzoni fiume, poesie apocalittiche di un'Italia precaria, deturpata, ma con ancora un filo di speranza nella cultura, e per il quale ha ricevuto il premio Tenco 2008. Semplici accordi di chitarra acustica inframezzati da inserti noise rock, arrangiamenti spogli voluti per dare maggiore intensità a questi due elementi e alle parole, fondamentali per il cantautore ferrarese.

Dopo tour chilometrici che lo hanno visto suonare con forza ed energia in tutt'Italia, la partecipazione al tour teatrale degli Afterhours e molte altre collaborazioni, Brondi pubblica "Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero", un libro che raccoglie i suoi pensieri, i post del suo blog e altro materiale che rappresenta perfettamente la generazione di giovani precari italiani, costretti a lavori sottopagati e sottostimati rispetto alle loro possibilità.

"Per ora noi la chiameremo felicità" è, invece, il suo terzo album. "Un disco fuori tempo e fuori moda" lo ha definito il cantautore stesso, ma i suoi fans invece si sono ancora più fidelizzati alla sua musica e trovano, in lui, il giusto portavoce dei loro pensieri e delle loro emozioni.

"Cara Catastrofe" è il singolo che precede l'album e che denota il filone di questo lavoro che racconta di un amore vissuto ai tempi dei licenziamenti dei metalmeccanici, alberghi che coprono il tramonto, le centrali nucleari, improbabili rinnovi di contratti, periferie.

Brondi porta questo album in teatro con un tour che registra molteplici sold out in tutt'Italia e che lo rende ancora più apprezzato. Ma il giovane cantautore non si culla sugli allori, in ogni suo tour presenta una novità non indifferente. Nel tour attuale, che lo vedrà a Copertino il 5 gennaio, presenterò il suo ultimo lavoro, un Ep, uscito in allegato al mensile Xl, dal titolo "C'eravamo abbastanza amati" nel quale sono presenti un inedito e diverse celebri cover riarrangiate e riadattate alla sua personalità, come Dolce amore del Bahia di De Gregori, Summer on a Solitary Beach di Battiato e una struggente versione di Oceano di Gomma cantata in duetto con Manuel Agnelli al pianoforte.

Un progetto in continua evoluzione quello che Vasco Brondi porta avanti con Le Luci della Centrale Elettrica e che non smette di entusiasmare ma, piuttosto, alimenta la curiosità di scoprire cos'altro dirà e come lo farà.

Le Luci della Centrale Elettrica in concerto al Triade di Copertino il 5 gennaio

Costo biglietto 8 euro in prevendita, 10 al botteghino

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
leo - 04/01/2012
un articolo molto appassionato, bravi!


Banner
Banner
Banner