Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 07:57

Maria D’Enghien Omaggio a una Donna senza tempo a Torre del Parco

Maria D’Enghien Omaggio a una Donna senza tempo a  Torre del Parco

Lecce - E’ un atto unico per attrice sola con videoproiezioni di immagini e musica dal vivo a cura dell’Accademia dei Serenati con Luigi Bisanti, flauti dritti, e Lucia Rizzello, flauti traversi. Le illustrazioni sono di  Claudio Rugge. 

Lo spettacolo, realizzato con il patrocinio del Comune di Lecce in collaborazione  con l’associazione Festinamente e con lo sponsor Interfrutta, si terrà il 22 luglio alle 20.30 presso la Torre del Parco di Lecce. Biglietto 20 euro. Prevendita presso il Castello Carlo V (0832 246517). Seguirà Apericena.

La serata è stata ideata con  finalità di recupero, valorizzazione e divulgazione del personaggio storico di Maria D’Enghien, Principessa di Taranto  Regina di Napoli e di Sicilia che fu Contessa di Lecce dall’anno di investitura risalente al 1384 fino alla sua morte avvenuta nel 1446, governandola con gli Editti e Statuti e con i cosiddetti Privilegi, redatti al fine di regolamentare e amministrare ogni attività della contea, creando il Concistorium Principiis-una Giurisprudenza sulle cui basi si reggevano i diritti e i doveri  e assicurando alla città un lungo periodo, circa sessant’anni,  di pace e di equilibrio sociale, in quei tempi peraltro burrascosi e travagliati da guerre fra regnanti e lotte di popolo con ampio spargimento di sangue. Maria d’Enghien fu anche promotrice di cultura e d’arte. 

Lo spettacolo trasporta il personaggio di Maria ai tempi odierni facendola tornare in vita per  parlar di sé e  precisare quale fu il suo ruolo nell’epoca in cui visse e operò, con l’intento di fare chiarezza sulle ombre che gli stessi suoi biografi vollero trovare limitandone il valore. 

Il personaggio alterna ricordi e richiami alla sua biografia con racconti brevi personali dell’attrice attinenti alla storia, e ancora con spiegazioni sul suo operato motivando e mettendo in luce lo spessore di donna del tempo e di donna di tutti i tempi , alternando momenti di comicità teatrale con  brani cantati  e movimenti di danza su musica medievale.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
22 Ottobre 2017 - Nardò

Nardò - Nuovi imperdibili appuntamenti con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 27 ottobre il gruppo si...

08 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Di Roberta Apos, nota hair stylist salentina, ne abbiamo sentito parlare a lungo. Nel corso del tempo stile e professionalità l’hanno...

07 Ottobre 2017 - Salento

Salento - Domenica 8 ottobre tornano i live al Gianna Rock Cafè di Veglie (via Fratelli Bandiera), con la band Figli di Rock 'n' Roll. Nel corso della...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner