Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 11:15

"Onde Barocche", Giuseppe Amadio in mostra dal 2 al 30 luglio

"Onde Barocche", Giuseppe Amadio in mostra dal 2 al 30 luglio

Lecce - Dopo lo straordinario successo della mostra “Il mondo visto da Nespolo”, che ha raccolto nella cornice dell’Ex Convento Teatini oltre 6mila visitatori provenienti da tutta la Puglia, la Galleria Art&Co di Lecce si ripropone ancora una volta come contenitore culturale per il Salento, ospitando uno dei massimi esponenti dell’arte contemporanea, Giuseppe Amadio.

La sua mostra personale dal titolo “Onde Barocche”, a cura di Tiziano Giurin, rappresenta la fusione tra la modernità di una proposta artistica di alto livello e l’elevato valore simbolico di luoghi senza tempo e ricchi di poesia come il Convento dei Teatini, non a caso scelto come location di un percorso artistico sempre più addentrato nel cuore di Lecce. 

Punti, linee, curve, angoli, quadrati, cerchi, estroflessioni monocrome che modellando la materia e ci comunicano con la loro empatia una molteplicità di emozioni, significati, riflessioni profonde ed immagini che vanno ben oltre l’apparente. Questa mostra renderà fruibili, in maniera del tutto gratuita, più di 50 opere uniche ed inedite, ceramiche e tele che si plasmano tra le abili mani del maestro Amadio, come onde barocche trasformate dal mare e dal vento...

Amadio è l’ultimo artista ancora portavoce di quella estroflessione nata con personalità come Fontana, Castellani, Scheggi. Le sue opere, quasi tutte monocrome, sono realizzate inserendo nel retro dei telai in legno delle lastre di acciaio inossidabile, a cui sono agganciate lateralmente le tele che vengono successivamente tirate, dando vita a molteplici forme sia convesse che concave.

La mostra sarà inaugurata sabato 2 luglio alle ore 18.30 e sarà visitabile fino al 30 luglio nelle fasce orarie 10.30-12.30 e 18.00-20.00. Alla serata inaugurale sarà presente lo stesso Giuseppe Amadio, oltre al sindaco di Lecce Paolo Perrone, all’Assessore alla Cultura Luigi Coclite, alle massime autorità del Comune di Lecce e a tutto lo staff di Art&Co.

“In un percorso culturale molteplice e variegato, che va dalle manifestazioni artistiche alle presentazioni letterarie come quella di Catena Fiorello, che abbiamo ospitato pochi giorni fa, questa mostra rappresenta l’abbraccio di un grande esponente dell’estroflessione alle meraviglie barocche di Lecce, prima di un tour che lo vedrà impegnato oltreoceano per due anni - spiega Tiziano Giurin -. Per noi è un onore, oltre che un piacere, aver portato a Lecce l’ultima tappa italiana di questo grandissimo artista, e soprattutto che il maestro Amadio abbia accettato di essere presente all’inaugurazione del 2 luglio. È un’occasione importante per tutto il territorio salentino e siamo certi che anche questa il pubblico leccese parteciperà numeroso”.

“Attorno al maestro Amadio abbiamo costruito qualche anno fa un vero e proprio progetto culturale, che si è materializzato in una serie di importanti mostre pubbliche - aggiunge Simone Viola, Direttore Generale Art&Co -. Anche il pubblico, in questi ultimi anni, sta dando sempre più ragione alla nostra lungimiranza, mostrando il proprio apprezzamento non soltanto per gli straordinari esponenti dell’arte contemporanea che proponiamo, ma anche mostre ed eventi culturali con cui stiamo offrendo un contributo importante alla città”.

L’artista

Giuseppe Amadio nasce a Todi nel 1944.

Dopo aver frequentato scuole tecnico-artistiche, si iscrive a corsi liberi di design e grafica pubblicitaria, occupandosi di cartellonistica su scala industriale. Alterna l'attività di pittore a quella di designer nel settore dell'arredo di interni. Per oltre un ventennio ha collaborato assiduamente come tecnico di studio con l'Artista Piero Dorazio, recentemente scomparso.

Da lavori caratterizzati da una poetica materico-gestuale, si è spostato nel tempo ad un linguaggio di matrice concettuale attraverso la produzione di tele estroflesse monocrome. Quello della pittura monocroma è uno stile che si diffonde a partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso, per poi tornare prepotentemente in voga in questi ultimi anni. A differenza del resto d’Europa, in Italia si diffonde una monocromia meno rigorosa e più dialettica, che lascia il posto al dialogo.

Nella sua attività, sintetizza l’input dello studio e l’output del dialogo verso l’esterno: da una parte il talento nel costruire, come nel retro dei suoi telai assemblati a mano come vere e proprie sculture, e dall’altra la precisione del gesto. Egli contempla dunque, come dichiarato dal critico Luca Beatrice, “l’aderenza dell’artista all’opera che passa attraverso il contatto fisico con i materiali, in qualche caso anche la ceramica, appartenente al sempre più ristretto novero degli elementi caldi che invece il minimalismo ha rifiutato e che è peculiare dell’area mediterranea”.

Amadio vive e lavora a Todi.

Chi è Art&Co

Art&Co Gallerie è una realtà ormai consolidata nel campo dell'arte moderna e contemporanea, che unisce le tradizionali attività della Galleria d'Arte come luogo di cultura, di associazione e aggregazione di idee, ad una moderna visione di arte trasversale, applicando le più attuali tecniche di comunicazione e di fruizione dell'opera d'arte come ideale punto di partenza di un ponte tra memoria, innovazione e tradizione.

Obiettivo principale è quello di promuovere un gruppo di selezionati artisti, scelti da un preparato nucleo di critici, con un alto coefficiente artistico e culturale, inserendoli in una adeguata programmazione di mostre pubbliche e private e in prestigiose collezioni museali e private, circuiti d'asta, opere pubbliche, fiere accreditate come punti di riferimento nell'arte visiva, cataloghi, monografie e apparati editoriali di valenza nazionale ed internazionale. 

Una missione, questa, che pone al suo centro i valori dell'uomo, la bellezza dell'umanità interpretata attraverso lo sguardo e la sensibilità dell'artista.

Ma è nostro obbiettivo anche sottoporre al pubblico il lavoro di artisti storicizzati e di fama internazionale, amplificando il concetto di galleria come semplice percorso espositivo e ripensandolo come centro artistico dal fortissimo carattere polivalente, collegato ad una rete galleristica tessuta ormai su tutto il territorio nazionale con le sedi di Milano, Parma e Miami.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner