Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 17:38

A Giulio Regeni il "Virtù e Conoscenza" alla memoria

A Giulio Regeni il "Virtù e Conoscenza" alla memoria

Porto Cesareo - La Giuria Tecnica presieduta dal Prof. Giuliano VOLPE (Presidente del Consiglio Superiore del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e composta da personalità del mondo accademico, ecclesiale, politico e sociale, oltre che da persone particolarmente qualificate e di riconosciuto prestigio, accogliendo la candidatura pervenuta dal Comune di Fiumicello (Udine), con voto segreto, ha assegnato l’Alto Riconoscimento “VIRTÙ E CONOSCENZA” - Alla Memoria, a Giulio REGENI, economista, giornalista, esperto in cooperazione allo sviluppo del mondo arabo, il cui corpo, privo di vita e con inequivocabili segni di torture, il 3 febbraio scorso è stato trovato lungo la strada del deserto Cairo-Alessandria (Egitto).

In seguito all’esame di ben 88 segnalazioni pervenute all’organizzatore da più parti d’Italia ed anche dall’estero, sono stati proclamati vincitori dell’ambito Premio anche:

Hmaid BEN AZIZA (Speciale Mare Nostrum): filosofo ed economista, Magnifico Rettore dell’Università di Tunisi, per aver favorito la cooperazione e il dialogo interculturale nel Bacino del Mediterraneo, per aver contribuito con la sua autorevolezza, ed il suo fervente sostegno, all’Assegnazione del PREMIO NOBEL PER LA PACE 2015 al “Quartetto per il Dialogo Nazionale Tunisino”.

Cosimo DURANTE (Scalo di Furno): instancabile conoscitore ed appassionato del nostro territorio, con un’esperienza indiscussa in ambito di promozione locale e politiche di sviluppo, già sindaco di Leverano, Presidente del GAL “Terra d’Arneo” e della Fondazione “Città del Libro” Onlus”;

Daniela DE DONNO (Messapia): presidente e direttore esecutivo dell’Organizzazione nazionale di protezione ambientale Jane Goodall Institute Italia ONLUS, volontaria in Africa impegnata per la protezione della natura e lo sviluppo sostenibile e per l’accoglienza dei più vulnerabili, i bambini orfani e abbandonati.

Luigi RICCIARDI (Japigia):  ordinario di Genetica Agraria presso l’Università degli Studi di Bari, promotore dell’uso dell’agricoltura sostenibile e delle risorse genetiche di specie agrarie tipicamente mediterranee.

Frederic BRIAND (Mare Nostrum): cittadino francese, Direttore Generale della CIESM, Commissione Scientifica del Mediterraneo, promotore della collaborazione tra i popoli del Mediterraneo attraverso un’intensa attività di diplomazia scientifica.

Klodiana CUKA (Mare Nostrum): cittadina italiana di origine albanese, presidente dell’associazione Integra Onlus, esperta in immigrazione, mediazione interculturale, progettazione comunitaria e relazioni internazionali.

Enzo DEL VECCHIO (Mare Nostrum): giornalista inviato RAI, ambientalista, curatore di documentari e di popolari trasmissioni TV. A lui si deve il ritrovamento della statuetta del dio Thot presso il Museo Archeologico della Magna Grecia di Taranto.

Gino COLELLI (Speciale Mare Nostrum): pescatore, persona umile e di alta moralità, per aver rinvenuto nel lontano 1932, quand’era un bambino, nel mare di Porto Cesareo, la statuetta rappresentante il dio Thot, divinità egizia della scienza e della sapienza, divenuta, con l’istituzione dell’Alto Riconoscimento “VIRTU’ E CONOSCENZA”, simbolo di dialogo, integrazione, collaborazione e pace”.

Il Prof. Giuliano VOLPE, in qualità di Presidente di Giuria, riferisce: “E stata una bella esperienza. La Giuria, composta da 31 persone con il Presidente, ha svolto un lavoro esemplare, a porte aperte, quindi fondato sulla trasparenza, correttezza ed imparzialità. Ogni giurato, dopo attenta lettura della documentazione presentata a corredo della candidatura, ha potuto dare due preferenze per ogni sezione del Premio. Il voto è stato segreto ed espresso in decimi. Il “Virtù e Conoscenza” è stato così assegnato a chi ha conseguito il punteggio medio più alto”.

Il Prof. Cosimo Damiano ARNESANO, ideatore e direttore artistico del Premio, alla domanda: “Perché “Virtu’ e Conoscenza”?, risponde: “Il nome è stato scelto dopo una lunga riflessione e prendendo spunto dai celebri versi della Divina Commedia con i quali Ulisse, facendo appello all’intima dignità umana, si rivolge ai suoi compagni di viaggio, esortandoli a navigare al di là delle Colonne d'Ercole, per andare con fierezza oltre l’apparenza, verso l’ignoto, alla ricerca della verità che, però, non potrà mai manifestarsi senza l’aiuto di Dio (Considerate la vostra semenza, fatti non foste a viver come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza)

Il dott. Salvatore ALBANO, Sindaco di Porto Cesareo, aggiunge: “ Questa è una manifestazione con la quale, premiando il genio, il talento, l’estro della gente mediterranea, si vuole sollecitare l’integrazione interculturale, facilitare il dialogo interreligioso e l’interscambio delle conoscenze. Con essa si vuole dare risonanza al nostro territorio con le sue risorse umane ed il suo incommensurabile patrimonio paesaggistico, artistico e culturale”.

Il prof. Sebastiano LEO (Assessore Regionale all’Università, Istruzione, Formazione Professionale e Lavoro) conclude: “Ho avuto il piacere di far parte della Giuria, di qualità ed altamente rappresentativa, che, dato l’alto profilo di tutti i candidati, non ha avuto un compito facile nelle scelte. Nella convinzione che la Puglia e l’Italia, in un mondo che diviene sempre più globale, debbano vedere il Mediterraneo come una finestra aperta ai venti della tolleranza e della pace, dell’incontro e della collaborazione, il “VIRTÙ E CONOSCENZA” ritengo possa essere considerarlo come un balcone dal quale si possono osservare, scegliere e premiare coloro che si spendono per il progresso sociale, civile e culturale”.

La Cerimonia di Gala per la consegna del “Premio” si terrà sabato 25 giugno sul lungomare di Ponente di Porto Cesareo. In tale occasione e alla presenza delle massime autorità, i personaggi vincitori riceveranno personalmente l’Alto Riconoscimento “Virtù e Conoscenza”: riproduzione, dal valore simbolico, di una statuetta rappresentante il dio Thot, divinità egizia della scienza e della sapienza, risalente al VI secolo a.C., ora esposta nel Museo Nazionale della Magna Grecia di Taranto.

Domenica 26 giugno, invece, in uno scenario paesaggistico d’incanto qual è quello di Torre Lapillo, ai piedi dell’omonima torre del XVI secolo, voluta da Carlo V come vedetta a protezione dalle invasioni dei Saraceni, si terrà un Convegno dal titolo “DOVE VA IL MEDITERRANEO?” nel quale oltre ai personaggi vincitori del “Virtù e Conoscenza”, interverranno personalità di spicco del mondo accademico e scientifico.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner