Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 16 agosto 2017 - Ore 17:31

Dal 28 maggio ai Teatini, la mostra "Il mondo visto da Nespolo"

Dal 28 maggio ai Teatini, la mostra "Il mondo visto da Nespolo"

Lecce - Capace di attraversare il tempo e lo spazio, di porre fine a conflitti o di presentarsi come testimone silenziosa dei più importanti eventi susseguitisi nel corso della storia, l’arte ha sempre rappresentato un linguaggio universale, una delle prime e più profonde forme di comunicazione adottate dall’essere umano sin dall’alba dei tempi.

In una città permeata di arte e cultura come quella di Lecce, scardinare la creatività dalla sua torre d’avorio e portare il talento dei più grandi artisti contemporanei in mezzo alla gente non può che essere la scelta migliore per creare un ponte all’insegna della vera cultura, valorizzando i pilastri della modernità.

È questo lo scopo di Art&Co, che dopo “Arte in vetrina” propone “Il mondo visto da Nespolo”, una nuova straordinaria mostra in uno dei luoghi simbolo della città, l’ex Convento dei Teatini. Protagonista di questa iniziativa è la purezza di un artista che ha fatto delle tarsie e dei colori le sue impronte stilistiche, Ugo Nespolo. Tra carte, acquerelli e intarsi su legno, sono più di quaranta le opere uniche che dal 28 maggio al 30 giugno saranno esposte nel cuore di Lecce, visibili gratuitamente da chiunque voglia conoscere da vicino opere artistiche di inestimabile valore, o semplicemente perdersi nel sogno di un mondo senza guerre e dalle vivacissime cromie, come solo gli occhi di un grande artista con il cuore da fanciullino pascoliano come Nespolo possono vedere. 

A quelli monumentali di grande spessore, si affiancheranno lavori che il maestro Nespolo ha dedicato espressamente a Lecce, raffiguranti punti molto rappresentativi della città come Piazza Sant’Oronzo e Porta Napoli. 

«In un momento storico in cui siamo circondati da negatività, fatti di cronaca cruenti e problemi di ogni tipo, mi piaceva l’idea di poter guardare la società odierna sotto un’altra prospettiva, onirica e assimilabile al punto di vista di un bambino - afferma Tiziano Giurin, curatore della mostra -. Ho pensato che nessuno meglio di Ugo Nespolo poteva raggiungere questo obiettivo, grazie alla vivacità cromatica e all’essenzialità grafica che caratterizzano le sue creazioni. Il maestro è stato subito disponibile per aiutarmi a realizzare questa mostra incentrata sulla bellezza e la magia del mondo, nonostante tutto. Spero di riscontrare anche una importante partecipazione da parte delle scolaresche della provincia, perché nessuno meglio delle nuove generazioni potrà beneficiare del valore educativo di un simile evento».

Un’iniziativa, dunque, che si discosta dai canoni di una mera mostra antologica o della collezione personale di un pittore, per divenire un evento con funzione pedagogico-sociale, riflessione iconografica ed empatica sul momento che la civiltà odierna sta vivendo, grazie all’opportunità di guardare il mondo attraverso lo sguardo attento di uno straordinario artista contemporaneo. All’inaugurazione, sabato 28 maggio alle ore 18.30, interverranno il sindaco di Lecce Paolo Perrone, l’Assessore alla Cultura Luigi Coclite e il curatore della mostra, Tiziano Giurin. 

Breve biografia del Maestro Ugo Nespolo

Nato a Mosso il 29 agosto 1941, Ugo Nespolo esordisce nel panorama artistico italiano negli anni sessanta con contaminazioni della Pop Art e con una stretta militanza con concettuali e poveristi. La sua produzione si caratterizza presto per un forte accento trasgressivo, ironico e quell'apparente senso del divertimento, doti che si presteranno alla "tela cinematografica" esplorando presto, negli anni settanta, anche questo mezzo di espressione.

Gli anni ottanta concretizzano la maturazione più apprezzata del suo periodo americano, infatti i suoi quadri rappresentano oggetti e luoghi comuni delle città statunitensi. Collabora con la Rai per la quale realizza videosigle, collabora nella realizzazioni pubblicitarie, fedele al dettato delle avanguardie storiche di "portare l'arte nella vita": l'artista deve occupare spazi della vita comune, uscire dagli spazi assegnati, canonici.

Negli anni novanta affianca alle sue numerose attività l'impegno nel Teatro, realizzando scene e costumi per L'elisir d'amore di Donizetti al Teatro dell'Opera di Roma, all'Opera di Parigi, Losanna, Liegi e Metz.

Nespolo ritaglia e rifila pezzi sagomati di legno, incastrati e fatti combaciare fra di loro per comporre figure dai contorni irregolari; tessere perlopiù monocromatiche, che danno vita alla combinazione di inedite immagini policrome. Ed è proprio “la logica del puzzle”, quella che caratterizzerà le sue più importanti creazioni artistiche, che lo hanno reso noto in tutto il mondo. Attualmente vive e lavora a Torino.

Chi è Art&Co

Art&Co Gallerie è una realtà ormai consolidata nel campo dell'arte moderna e contemporanea, che unisce le tradizionali attività della Galleria d'Arte come luogo di cultura, di associazione e aggregazione di idee, ad una moderna visione di arte trasversale, applicando le più attuali tecniche di comunicazione e di fruizione dell'opera d'arte come ideale punto di partenza di un ponte tra memoria, innovazione e tradizione.

Obiettivo principale è quello di promuovere un gruppo di selezionati artisti, scelti da un preparato nucleo di critici, con un alto coefficiente artistico e culturale, inserendoli in una adeguata programmazione di mostre pubbliche e private e in prestigiose collezioni museali e private, circuiti d'asta, opere pubbliche, fiere accreditate come punti di riferimento nell'arte visiva, cataloghi, monografie e apparati editoriali di valenza nazionale ed internazionale. 

Una missione, questa, che pone al suo centro i valori dell'uomo, la bellezza dell'umanità interpretata attraverso lo sguardo e la sensibilità dell'artista.

Ma è nostro obbiettivo anche sottoporre al pubblico il lavoro di artisti storicizzati e di fama internazionale, amplificando il concetto di galleria come semplice percorso espositivo e ripensandolo come centro artistico dal fortissimo carattere polivalente, collegato ad una rete galleristica tessuta ormai su tutto il territorio nazionale con le sedi di Milano, Parma e Miami.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner