Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 18 giugno 2018 - Ore 19:22

Posti in piedi per la Stampante 3D

Posti in piedi per la Stampante 3D

Maglie - È sold-out il Laboratorio di costruzione di una stampante 3D organizzato e promosso dall’Associazione Bee Culture a Maglie. Poche ore dopo il lancio dell’evento su facebook, è arrivato l’annuncio del “tutto esaurito”, a ennesima riprova dell’enorme interesse nei confronti di una tecnologia, quella della stampa 3D, che sempre più entra a far parte del quotidiano e di molte applicazioni.

Si terranno il 13 e il 14 aprile i due pomeriggi di teoria e pratica a cura di How/art. Due moduli di 4 ore: il primo sulla progettazione, l’assemblaggio e il test della stampante, il secondo sui software necessari al suo funzionamento. In particolare l’attenzione sarà rivolta ai software open source disponibili sul mercato, perché il laboratorio è orientato alla condivisione delle conoscenze e alla messa in rete dei saperi. Le applicazioni della stampa 3D non conoscono ormai limiti. I settori che beneficiano della tecnica vanno dalla gioielleria alla sanità, dall’idraulica all’infanzia. Anche il settore dell’edilizia ha subito un impatto positivo in tutto il mondo, sia in termini di riduzione di costi che sulle performance di costruzione antisismica.

Il corso si svolge nell’ambito delle attività previste nel Laboratorio Urbano Officina Agorà di Piazza Santi Medici, finanziate dal bando Mettici le Mani della Regione Puglia e iniziate diversi mesi fa.

“Dopo il lavoro di questi mesi incentrato sul coinvolgimento della comunità e sulla progettazione partecipata, realizzare un corso gratuito di stampa 3D sarebbe già stato un bel risultato”, commentano dall’Associazione Bee Culture, “ma proporre la formazione su come una stampante 3D si possa costruire in modalità open source è una scommessa davvero grande, perché significa dare a tutti la possibilità di interessarsi al futuro in un modo nuovo, fatto di tecnica e cooperazione”.

How/art infatti è una società composta da giovani cooperative pugliesi attive nel campo dell’innovazione:

-     PAZLAB, cooperativa che si occupa di comunicazione, design e innovazione;

-       REHARDWEARING, cooperativa che si occupa di trashware e opensource;

-       ADDLAB, cooperativa che si occupa di stampa e prototipazione 3D;

-       OFFICINA 080, cooperativa composta da makers.

Quello dei makers, ovvero degli artigiani digitali del futuro, è ormai un vero e proprio movimento, che ogni anno riunisce migliaia di persone alla Maker Faire di Roma, o all’European Maker Week. Nascono ovunque FabLab e scuole di opensource (ovviamente) di makers.

Anche nel Salento, evidentemente, non se ne può più fare a meno.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner