Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 21:43

Uni –Tanz Abend: spettacolo al Teatro Paiseillo

Uni –Tanz Abend: spettacolo al Teatro Paiseillo

Lecce - Delicatezza, qualità, raffinatezza e un cast internazionale di alto livello sono gli ingredienti dello spettacolo di danza contemporanea “Uni –Tanz abend” che andrà  in scena giovedì 31 marzo 2016 al Teatro Paiseillo di Lecce alle 21.30. L’esibizione è organizzata dall’associzione Koreoproject che opera in Italia per la crescita del settore dell’Alta Formazione di danza, con la direzione artistica di Giorgia Maddamma, promossa dal Teatro Pubblico Pugliese, Comune di Lecce e anticipa la IV edizione di Unitanz Dance Campus Lecce, evento internazionale, che si terrà dal 5 al 16 settembre al Teatro Paiseillo tra novità e grandi nomi del panorama internazionale del mondo della danza..

Durante la serata, si assisterà ad un’elegante alternanza di assoli e duetti di tre interpreti sulle coreografie create ad arte dagli autori, tra i quali, Malou Airaudo, Giorgia Maddamma e Stephan Brinkmann, danzatori e maestri della prestigiosa Folkwang Universität der Kunste di Essen, in Germania, istituzione la tra le più importanti al mondo e la più antica d’Europa. 

Lo spettacolo nasce dal desiderio di raccontare il corpo e di indagare, attraverso la danza, gli strumenti di un viaggio nei misteri più profondi dell'animo umano. Un corpo che è esso stesso teatro e diventa luogo di comunicazione, spazio in cui ogni gesto diventa messaggio, viaggio da fare insieme. Esibizione imperdibile per il pubblico degli appassionati e diventa occasione di scoperta per tutti quegli animi curiosi e affamati che hanno voglia di accostarsi all'arte della danza e nutrire lo spirito. 

La danza è passione, impegno, tenacia, fatica, concentrazione, emozione e anche soddisfazione: su dieci danzatori italiani entrati a studiare alla Folkwang Universität der Kunste, per la prima volta c'è anche un leccese, Pierandrea Rosato, che accoglierà il pubblico con un entrée in assolo, e a fine serata gli verrà consegnata una borsa di studio di 1000 euro da Giorgia Maddamma e l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce, Luigi Coclite.

Lo spettacolo, della durata di un'ora, è articolato in cinque esibizioni:

“Nous Deux”: un paesaggio affascinante, l’immagine raffinata ed elegante di una donna immersa in un quadro, figura apparentemente immutabile, ma costantemente in movimento, che crea delicate sfumature danzanti e sottili dettagli gestuali. Coreografia: Malou Airaudo, danza: Giorgia Maddamma, musica: Sakamoto e Alva Noto.

“Barke” (Première): Affronta il tema dell’attraversamento del tempo e dello spazio, un aspetto della vita, comune a tutti noi. Coreografia e danza: Stephan Brinkmann, musica: Trio Zéphyr.

“Crash”: Iniziano a parlarti d’amore quando ancora non sai bene di esistere. Devi ancora capire come fare a mettere un piede davanti all’altro e già castelli, principi e principesse fanno parte del tuo DNA. Crash rappresenta una riflessione sulla vita quotidiana delle relazioni sentimentali caratterizzate da illusioni e delusioni. Coreografia e danza: Sara Bizzoca, musica: Corky Prelude, Mr Machine di Brand Brauer Frick Toxic di Yael Naim.

“Morning”: Creato nel 2014, è il risultato di un' energia, una forma, un desiderio, un'emozione, una paura che cerchiamo di lenire. Una corsa quieta, una passeggiata al mattino, prima dell'alba. Coreografia: Malou Airaudo, danza: Jordan Gigout, musica: Sakamoto. 

“Try Zwei”: Incontro di due esseri umani, un uomo e una donna, caratterizzati da una apparente opposizione fisica e di energia, che danzano passando attraverso connessioni di movimento e immagini. Con sollevamenti, spingono l'un l'altro nello spazio, con frasi dinamiche e ritmiche  creando un dipinto di una coppia giocosa. Coreografia e danza: Stephan Brinkmann e Giorgia Maddamma, musica: Mecca Bodega, Ulrike Haage, Xploding Plastix, Feist.

Lo stesso spettacolo si ripeterà a Barletta il 1 aprile 2016 alle 21 presso Gos -Laboratorio Urbano (Viale Guglielmo Marconi, 49) promosso dal Teatro Pubblico Pugliese all'interno della rassegna “Azioni in danza”.

 Biografie

GIORGIA MADDAMMA

www.giorgiamaddamma.com

Si diploma presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma nel 1989. Lavora con le compagnie “Danzare la vita” di Elsa Piperno e “Scenamobile” di Joseph Fontano a Roma.Si trasferisce in Germania dove si diploma alla Folkwang Hochschule diretta da Pina Bausch dove studia con Jéean Cébron, Lutz Forster, Dominique Merci, Malou Airaudo, Susanne Linke… e nel corso di oltre dieci anni lavora con i coreografi Rodolpho Leoni, Mark Sieczkarek, Renate Killmann, Daniel Goldin, Berndt Uwe Marzaan, Norbert Steinwarz. Approfondisce lo studio della tecnica Humphrey-Limon come danzatrice, assistente, trainer e docente, lavorando con Libby Nye, Alice Condodina, Betty Jones, Fritz Ludin, Nina Watt, Jonathan Riedel, Jim May, Gail Corbin, Ernestine Stodelle. Danza coreografie di Reperorio Humphrey, Limon, Sokolow, Hoving in Italia, Germania, Spagna, Indonesia e Stati Uniti. In Italia lavora con il Balletto di Puglia, con il regista Micha Van Hoecke e con la danzatrice e coreografa Malou Airaudo e con molti attori e musicisti, tra i quali Luciano Titi, Umberto Sangiovanni, Valentino Corvino, Luca Argentero e Sebastiano Somma. Nel 2005 fonda l’Associazione Koreoproject e propone sue coreografie collaborando con registi, attori, danzatori, cantanti e musicisti. Nel 2005 si laurea in Pedagogia della danza contemporanea per professionisti presso la Folkwang Universitet der Kunste di Essen dove, dal 2010, è Docente di Danza Contemporanea. Ballet Master per Tanztheater Munster, Tanztheater Hagen, Tanztheater Kassel, Folkwang Tanzstudio Essen, Corte Sconta Milano, ARB Dance Company, Accademia Perduta Forlì, Accademia di Belle Arti Bologna, La Luna Dance Company, Cantieri Teatrali Koreja Lecce, Teatro Nazionale di Tirana, Accademia Nazionale di Danza Roma. Dal 2012 è Ballet Master per il Tanztheater Wuppertal-Pina Bausch.

STEPHAN BRINKMANN

Stephan Brinkmann si forma  presso l'Università Folkwang di Essen, con Malou Airaudo, Jean Cébron, Lutz Förster e Hans Züllig. Ha studiato teatro, sociologia e letteratura tedesca presso l'Università di Colonia e ha completato un ulteriore studio di pedagogia della danza presso Folkwang University. Dottorato presso l’Università di Amburgo con una tesi sulle forme di memoria in ballo. Per due anni ballerino e coreografo presso la Folkwang Dance Studio nel 1995, prima di diventare un membro del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch. Ha partecipato alle creazioni "Nur du", "Fensterputzen", "Masurca Fogo", "O Dido" e "Wiesenland" e ballato numerosi pezzi del repertorio di Pna Bausch. Ha lavorato anche in "Parla con lei" di Pedro Almodovar e "Pina" di Wim Wenders.

Le sue coreografie hanno partecipato a concorsi per giovani coreografi. Per la coreografia "Park", ha vinto il Premio Folkwang. Ha creato coreografie per Folkwang Dance Studio, il Meeting Neuer Tanz, l'Università Folkwang di Essen, il dipartimento di danza del Ginnasio Essen-Werden, il Conservatorio di Colonia, il JungeTriennale Bochum, il Taller Nacional de Danza Costa Rica, il giovane ensemble di Stoccarda e l'australiano Collegare Dance Company. Il suo insegnamento per la danza contemporanea lo ha portato a numerose istituzioni nazionali e internazionali, per esempio, le Performance Studies presso l'Università di Amburgo, l'Università Alanus delle Arti e delle Scienze Sociali di Bonn, il Ruhr-Universität Bochum, il dipartimento di danza dell'Accademia di Musica di Colonia, che in Conservatorio El Barco in Costa Rica, il Western Academy australiano of Performing Arts e l'Università di Dalian Cina. Ha insegnato danza per gli studenti di vari tipi di scuola e ha lavorato a lungo con il progetto teatrale per i giovani "teatro totale" a Bochum insieme. Dal mese di aprile 2012, Stephan Brinkmann è docente di danza contemporanea presso l'Università Folkwang delle Arti, dove rappresenta i soggetti Contemporanea di danza, improvvisazione, pedagogia danza contemporanea e coreografia.

SARA BIZZOCA

Nata a Barletta, Italia, Sara Bizzoca si è laureata alla Folkwang Universität der Künste nel 2009 studiando con Lutz Forster, Malou Airaudo, Dominique Mercy e Rodolpho Leoni. Sara ha partecipato a Contact Improvisation masterclass con Juan Kruz. Durante i suoi studi ha avuto l'opportunità di collaborare con coreografi come Urs Dietrich e Stephan Brinkmann e di danzare "Coreographic Offering"di Josè Limon. Dal 2006 al 2010 ha collaborato con la coreografa Fang-Yu Shen (Smuschroom Kong, Double Fiesta e 5 second). Nel 2010 ha danzato per Bianca Sere Pulungan in "White Lies" (Rhubhune Theater Essen). Nel 2011 ha creato la sua prima coreografia "Zap-ping" (La Tana Barletta) e festival "Est-Ovest" (Rovereto). Dal 2009, Sara ha lavorato con Koreoproject di Giorgia Maddamma, danzando "Nina", "Trilogia del viaggio" (racconti di Enzo Quarto e voce di Teresa Ludovico) e "Apulie Art Festival " con il compositore Umberto Sangiovanni. Nel luglio 2011 ha partecpato al progetto Plots con lo spettacolo "La Passione delle Troiane", diretto da Giorgia Maddamma e Salvatore Tramacere, eseguite in Teatro Koreja (Lecce, Italia), Mercury Theatre (Colchester Inghilterra), Youth Cultural Center ( Skopje, Macedonia), Teatro Drammatico dei Pupi (Pazardzhik, Bulgaria), Helen Modjeska Theatre (Legnica, Polonia). Nel mese di aprile 2012, Sara è assistente della coreografia Giorgia Maddamma presso il Teatro Nazionale di Tirana per la produzione "Enrico VI", anche esibita al Festival Shakespeare Internazionale (Globe di Londra). Nel giugno 2012 danza in "Piaf e Marlene", coreografia di Giorgia Maddamma e Lucas Hoving, per il festival "Azioni in Danza". Nel dicembre dello stesso anno, ha partecipato nel video "La storia delle lacrime" (regia di Giampiero Borgia), nell'ambito del progetto promosso dalla Comunità "Watershed" europea, rivisitando l'opera di Jan Fabre "L Histoire des larmes". Nel 2013 Sara ha collaborato con l'artista Raffaele Fiorella presenta "Unseen" presso il teatro "La Tana", Barletta. Dal 2014 partecipa con l’assolo “ La vie mecanique “ al Festival “180° “ (Sofia ) , mentre nel 2015 coreografa della produzione " 8 reflection in a party that never took place ". Assistente alla coreografia di Giorgia Maddamma per la produzione " A piedi nudi " per ARB DANCE COMPANY. Nel maggio 2015 produzione " Einá " per il " Festival Azioni in danza con Alessandra e Viviana Defazio. Attualmente è impegnata nel " Il brutto anatroccolo “ con il Teatro dei Borgia. Nel febbraio 2016 collabora con Penny Chivas ottenendo una residenza coreografica presso "The Work Room" (Glasgow ) work in progress "Decline". Semifinalista per DaDa giovani coreografi vetrina abruzzese con " Na Diander"

Contatti

Associazione Koreoproject 

piazzale Scipione De’ Monti 6/C 73100 Lecce

Phone: Giorgia Maddamma 335 5913430 FAX: 0832 364061 

mail: g.maddamma@virgilio.it.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner