Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 12:47

Giornata di Studi "Lo stato della critica del cinema e degli audiovisivi"

Giornata di Studi "Lo stato della critica del cinema e degli audiovisivi"

Lecce - Che fine ha fatto la critica cinematografica nell’era della comunicazione digitale? Che posto occupa nel panorama dei nuovi e vecchi media? Che influenza ha sugli spettatori? Qual è il suo linguaggio?

Queste alcune delle domande a cui il corso di laurea in Scienze della Comunicazione di Unisalento ha pensato di rispondere attraverso una giornata di studi intitolata “La critica dell’audiovisivo – Stato dell’arte, stato di allerta”.

Stato dell’arte: lo stato della critica del cinema e degli audiovisivi in Italia valutato da studiosi e critici, in un confronto serrato che possa fare luce sugli esiti di un cambiamento storico del paradigma culturale, dalla verticalità della critica analogica all’orizzontalità della critica digitale. La giornata di studi include altresì le prospettive critiche e metodologiche di altre discipline, per favorire un dialogo tra studiosi di aree differenti. Sul cinema intervengono Enrico Terrone, membro del Laboratorio di Ontologia dell’Università di Torino, Anton Giulio Mancino, docente dell’Università di Macerata e Luca Bandirali, docente dell’Università del Salento. Sulla critica letteraria interviene il prof. Fabio Moliterni; sulla critica d’arte il prof. Massimo Guastella; sulla critica musicale il prof. Gianfranco Salvatore; altre prospettive metodologiche di analisi vengono presentate dal prof. Mimmo Pesare.

Stato di allerta: la funziona critica nell’era digitale sembra perdere peso e fisionomia, tende ad assumere altre funzioni, altri linguaggi; a volte parla quello dell’industria culturale, a volte quello dei discorsi da social network. A cosa si deve questa tendenza? A cosa servirebbe invece una critica riconoscibile e autorevole?

Gli studiosi si confrontano con professionisti del settore, da Enrico Magrelli, critico cinematografico fra i più influenti e noti in Italia, voce storica della trasmissione Hollywood Party di Radio3 e vicedirettore del BIF&ST, a Massimo Causo, curatore del Torino Film Festival e critico di lungo corso su riviste come Cineforum, a Ivan Moliterni, direttore della rivista di critica cinematografica “Marla” e artefice di un laboratorio di scrittura critica al festival di Bobbio.

Lo stato dell’arte e lo stato di allerta convergono, dopo la seduta del mattino e quella del pomeriggio, in una tavola rotonda cui partecipano Chiara Coppola (cda Apulia Film Commission), Alessandro Valenti (sceneggiatore e scrittore), Renato Moro (caporedattore Il Quotidiano di Lecce), Giorgio Demetrio (giornalista).

Il programma

SESSIONE MATTUTINA (10-13)

Presiede il prof. Salvatore De Masi

Introduzione ai lavori del Pro Rettore prof. Domenico Fazio

Enrico Magrelli (critico cinematografico, vicedirettore BIF&ST, autore e conduttore Rai Radio3)

Critica trans-mediale: radio, televisione, social media

Ivan Moliterni (critico cinematografico, direttore della rivista “Marla”)

Insegnare la critica: il laboratorio di Bobbio

Massimo Causo (critico cinematografico, curatore Torino Film Festival)

Il critico e il festival: l’atto del vedere, l’atto del mostrare

Enrico Terrone (docente LabOnt, Università di Torino)

Filosofia della critica cinematografica

Fabio Moliterni (docente di Letteratura Italiana Contemporanea, Università del Salento)

Critiche complementari: un punto di vista sulla critica letteraria

SESSIONE POMERIDIANA (15-17.30)

Presiede il prof. Stefano Cristante

Luca Bandirali (docente di Cinema Fotografia Televisione,  Università del Salento)

Strumenti e metodi della critica digitale

Mimmo Pesare (docente di Psicopedagogia dei Processi Comunicativi, Università del Salento)

Cinema e psicoanalisi: una critica possibile?

Anton Giulio Mancino (docente di Semiologia del cinema e degli audiovisivi, Università di Macerata)

Le riviste al bivio

Massimo Guastella (docente di Storia dell’Arte Contemporanea, Università del Salento)

Critiche complementari: un punto di vista sulla critica d’arte

Gianfranco Salvatore (docente di Storia del jazz e della popular music, Università del Salento)

Critiche complementari: un punto di vista sulla critica musicale

TAVOLA ROTONDA (18.00)

Tavola rotonda con i relatori e i seguenti ospiti: Alessandro Valenti (sceneggiatore), Chiara Coppola (Consigliere di Amministrazione di Apulia Film Commission), Renato Moro (caporedattore Il Quotidiano di Lecce), Giorgio Demetrio (giornalista televisivo). 

Con la collaborazione tecnica di Ylenia Caputo, Dalila Dimitri, Anna Pia Elia, Letizia Versaci (Cineclub Universitario di Scienze della Comunicazione)


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner