Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 19:02

"Mobi pro-eu 2016" ai nastri di partenza

"Mobi pro-eu 2016" ai nastri di partenza

Lecce - Imparare la lingua tedesca, svolgere un tirocinio orientativo, firmare un contratto di apprendistato, ad esempio, come meccatronico. Questo è in sintesi il progetto Mobi Pro-Eu (“Promotion of vocational mobility of young people from Europe interested in vocational training”), promosso dal Ministero federale del Lavoro e degli Affari sociali della Germania, che vede l’Ufficio Eures della Provincia di Lecce leader nel numero di posizioni vacanti da offrire ai giovani salentini in cerca di lavoro. Tutte le informazioni sulle opportunità di Mobi Pro-Eu saranno fornite nell’Info Day in programma martedì prossimo 10 dicembre, dalle 15.30 alle 18.30, nella sala conferenze della Provincia di Lecce, in via Botti, a Lecce. La successiva  sessione  di selezione e reclutamento si svolgerà dal 12 al 14 gennaio prossimi, presso l’ufficio Eures della Provincia di Lecce, sempre in via Botti, con i funzionari della Bundesagentur für Arbeit e il datore di lavoro.  

L’edizione 2015 del progetto di mobilità professionale europeo, svoltasi a febbraio, ha registrato la firma di un contratto di apprendistato in Germania per ben tredici ragazzi salentini. Al centro del progetto Mobi Pro-Eu vi è la mobilità formativa dei giovani cittadini europei, ai quali viene data la possibilità di vivere in Germania ed acquisire una professionalità attraverso l’apprendistato, basato sul sistema duale. Tale sistema prevede tre, quattro giorni a settimana di lavoro in azienda, per apprendere i “trucchi” del mestiere, fare un’esperienza di vita lavorativa e capire ciò che è importante osservare nei rapporti con i superiori e colleghi e, nello stesso periodo, la frequenza di una scuola professionale per otto, dodici ore di lezione a settimana per apprendere gli specifici contenuti tecnico-professionali e teorici del mestiere e approfondire altre materie complementari.

Per partecipare al programma è necessario avere un’età compresa tra i 18 e i 27 anni (non aver compiuto 28 anni alla data dell’1 gennaio 2016, data di inizio del progetto); essere in possesso di diploma di qualifica professionale, diploma di scuola superiore o diploma di laurea breve (non possono essere ammessi i candidati in possesso di laurea magistrale); avere la cittadinanza di un Paese dell’Unione Europea, (per chi già vive in Germania, essere residenti da meno di tre mesi); non aver completato un contratto di apprendistato; essere fortemente motivati ad intraprendere l’attività formativa prevista e offerta dal programma Mobi Pro-Eu in un contesto di mobilità, quindi, in un Paese diverso dal proprio per lingua e cultura. Avere una conoscenza, anche soltanto iniziale, del tedesco rappresenta un titolo preferenziale.

I partecipanti che saranno selezionati per fare l’apprendistato in Germania potranno frequentare un corso gratuito di lingua tedesca, che si terrà a Lecce (per il raggiungimento minimo del livello B1, in base al Quadro comune europeo di riferimento per le lingue) e un tirocinio orientativo in un’azienda tedesca della durata di sei settimane. Anche durante questo periodo continuerà la formazione linguistica. Il periodo di tirocinio sarà retribuito con 818 euro al mese, in modo tale  che i giovani siano in grado di sostenere il  costo della vita in Germania. All’inizio dell’apprendistato, inoltre, ciascun giovane riceverà una somma di 500 euro per coprire le spese iniziali di sistemazione in Germania.

I ragazzi selezionati potranno contare su un supporto per l’apprendimento del tedesco, sull’assistenza socio-pedagogica e l’assistenza per l’orientamento iniziale in Germania e riceveranno alcuni rimborsi per le spese sostenute per il viaggio in Germania, per l’apprendistato e per un viaggio di ritorno a casa ogni 6 mesi durante tutta la durata della formazione (i rimborsi ammontano a 200 euro, se la città di residenza dista meno di 500 km dalla città di destinazione, oppure a 300 euro). Gli apprendisti che dimostreranno un buon rendimento durante la formazione, hanno buone probabilità di essere assunti dall’azienda, in pianta stabile, al termine dell’apprendistato. Il diploma di formazione tedesco aprirà, comunque, nuove e ulteriori prospettive occupazionali in tutta Europa ai giovani che termineranno il percorso.  


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner