Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 22:43

Luisa Ruggio presenta "Notturno" ai Cantieri Teatrali Koreja

Luisa Ruggio presenta "Notturno" ai Cantieri Teatrali Koreja

Lecce - Domenica 29 Novembre (ore 18.00 – ingresso gratuito) i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, nell'ambito della rassegna "Strade Maestre", ospitano in anteprima nazionale la presentazione di Notturno, nuovo romanzo della giornalista e scrittrice salentina Luisa Ruggio, pubblicato dalla casa editrice Besa che sarà in distribuzione prima in Puglia e da gennaio 2016 nel resto d'Italia.

La prima presentazione - ospitata tra il palco e il foyer del teatro leccese - sarà in forma "teatralizzata" e avrà numerosi ospiti. In apertura spazio al live de La Municipàl (Carmine Tundo – voce, Roberto Mangialardo – chitarra, Gianmarco Serra – batteria) e alla performance degli attori Maria Chiara Provenzano, Gianluca Preite e Aldo Augieri nei panni dei protagonisti del libro. Subito dopo il giornalista e scrittore Raffaele Gorgoni dialogherà con l'autrice. In scena anche i danzatori Alessandra Durante e Dario Sacco protagonisti del booktrailer firmato da Giorgio Guerrieri. Dopo la presentazione a teatro, con la partecipazione dell'orchestrina di lettori del liceo scientifico Giulietta Banzi Bazoli di Lecce, guidati da Marcella Rizzo, la serata continuerà con una  festa nel foyer con il dj set di Mimmo Pesare e Walther Caforio e l’aperitivo offerto da Avio Selezione e Cantine Cantele. 

"Traversate oceaniche dentro mari di carta. Lettere. A volte, non c'è altro luogo possibile in cui incontrarsi": nel risvolto di copertina c'è il riferimento ad uno dei temi della storia d'amore tra due sconosciuti nell'Italia precaria, nei nostri tempi moderni che generano facili accessi al paese delle meraviglie incrinate, ma negano tutto il resto, al punto che i mondi immaginari sembrano gli unici davvero possibili. Un cortocircuito sottolineato anche dall’immagine creata per la copertina del libro: una schiena di donna diventa lo schermo ideale di un cinema privato per due soltanto e accoglie la proiezione di un bacio in bianco e nero. A posare per la fotografia in copertina, firmata da Mario Guerra, la danzatrice Maristella Martella.

Nel romanzo si narra che Erik Satie avesse una stanza segreta che fu aperta solo dopo la sua morte: lì dentro custodiva una collezione di ombrelli. È questa la storia che un traduttore tedesco, Jul, usa alla soglia dei quaranta come zattera e rifugio quando si accorge di non avere una famiglia, un futuro, né un vero luogo in cui fare ritorno. Da bambino ha lasciato Stoccarda insieme alla madre, è cresciuto viaggiando in solitaria, attraversando paesi veri o immaginari, alla ricerca del padre che non ha mai conosciuto. A Firenze, dove continua a sentirsi un senza terra, tenta di dimenticare un passato di cui non ama parlare. Ha ereditato questo silenzio da suo nonno, il Lupo, sopravvissuto alla battaglia di Stalingrado e ad una traversata di quattromila chilometri a piedi in un regno di neve e di segreti. Ha da poco superato i quarant'anni e nottetempo, dopo aver doppiato tante voci per iscritto, si diverte a postare un racconto a puntate ispirato ai Cinque Notturni di Satie, gli ultimi che il suo compositore preferito scrisse dopo la morte dell'amico Debussy. Nel tempo libero va al cinema, nuota e si vieta qualunque confidenza. Finché un giorno, una sconosciuta che dice di chiamarsi Lyda, inizia a leggere il suo racconto a puntate e gli scrive da una terra di frontiera che non nomina mai. Inizia così un dialogo intenso, un inverno di favole e un processo di rivelazione.  I Cinque Notturni di Satie scandiscono la rieducazione sentimentale ed erotica di Jul e Lyda, cinque sono anche le parti che costituiscono i paralleli delle loro vite allo specchio. Insieme rimetteranno in discussione tutto ciò che credevano immutabile, a cominciare dalla difficoltà di conciliare i mondi immaginari e la realtà claustrofobica della vita quotidiana, il tempo interiore e l'orologio degli altri.  

Luisa Ruggio (1978) ha pubblicato con Besa "Afra" (2006), "La nuca" (2008), la raccolta di racconti brevi "Senza Storie" (2009), "Teresa Manara" (2014). "Notturno" è il suo quarto romanzo.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner