Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 13:28

L'Officina dei bambini e delle bambine dal 6 all'8 novembre

L'Officina dei bambini e delle bambine dal 6 all'8 novembre

Lecce - La terza edizione di "XOff. Conversazioni sul futuro" - che da giovedì 5 a domenica 8 novembre proporrà a Lecce quattro giorni con oltre 100 relatori e 50 appuntamenti tra workshop, incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, dj set, presentazioni di libri, le Officine del Futuro e il quarto TedxLecce  -  prosegue il suo impegno nella promozione e nella diffusione del tema dell’educazione. “L’Officina dei bambini e delle bambine”, a cura di Iliana Morelli in collaborazione con numerose associazioni, sarà infatti un grande contenitore che darà la possibilità ai grandi di interrogarsi e confrontarsi su attuali temi educativi e ai bambini di sperimentare, conoscere e apprendere nuove cose attraverso nuove modalità di gioco e interazioni e senza dubbio attraverso il divertimento. Il programma prevede quattro panel, dieci laboratori, una biciclettata e il Coderdojo. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito e iscrizione obbligatoria (info xoffedu@gmail.com). 

Il programma dei panel prenderà il via venerdì 6 novembre (ore 15.30) al Liceo Palmieri con La rivoluzione dell’apprendimento in collaborazione con Fondazione Montessori Italia: un evento formativo con rilascio attestato di partecipazione che ospiterà Maurizio Parodi (Dirigente scolastico autore di “Basta compiti” e “Gli adulti sono bambini andati a male”), Andrea Lupi (Fondazione Montessori Italia), Maria Paola Pietropaolo (Scuola senza zaino), Savina Ieni (Dada. Didattiche per ambienti di apprendimento), Daniele Manni (docente dell’Istituto Costa/Galilei di Lecce e finalista al “Global Teacher Prize). Modera Loredana Di Cuonzo (Dirigente Scolastico “Liceo Palmieri”). Gli altri tre appuntamenti saranno ospitati invece dalla Mediateca delle Officine Cantelmo. Sabato 7 novembre (ore 11) spazio a I figli degli altri sono sempre i più bulli con Annunziata Brandoni (Dirigente scolastica in pensione, pedagogista e scrittrice, autore di “Piccoli teppisti crescono. Storie di ragazzi e violenza”), Ornella Castellano (Dirigente Scolastico Istituto “G. Falcone” di Copertino, capofila rete “Il Veliero Parlante”), Francesco Aprile (formatore e counselor), Rosanna Cosmai (Consulente legale ufficio famiglia Lecce). Modera Rossella D’Onofrio (Presidente Ass. Soccorso Legale). Doppio appuntamento domenica 8 novembre: alle 11 Francesco Aprile (formatore e counselor) e Francesca Sgobio (pedagogista e direttrice Centro “Piccoli Passi” e progetto AgriLudoTerra “Pollicini Verdi”) discuteranno sul tema Lasciamoci educare dai nostri figli; alle 16 il tema del panel sarà Lo scopo dell’educazione è trasformare gli specchi in finestre con Dianora Bardi (“Impara Digitale” e “Classe Scomposta”), Marco Orsi (fondatore “Scuola Senza Zaino”), Salvatore Giuliano (Dirigente Scolastico “Itis Majorana” Brindisi), Francesco Muciaccia (Save the Children). Modera Agnese Addone (Champion Coderdojo Roma e Digital Champion).

Nei giorni della rassegna le Officine Cantelmo si trasformeranno in un centro dedicato ai più piccoli con due sale adibite a laboratori per varie fasce d'età: "OrtoCircuito. Sinergie in gioco a cura di Piccoli Passi e Pollicini Verdi" (venerdì 6 e domenica 8 - età 5/8 anni), "StoryTime - Where do you live?” a cura di Kids&Us Language School (sabato 7  - età 1/2), Mad Scientist a cura di Kids&Us Language School (sabato 7 - età 5/9), MuoviAMOcii! a cura di Francesca Nuzzo e Sara Mortella (sabato 7 - età 3/4), Cos’è il cucchiaio? a cura di Serenella Balestrazzi – Filosofia coi bambini (domenica 8 - età 4/6), Baby coding con Tinkidoo! (domenica 8 - età 3/6), Cos’è Tangram a cura di Tinkidoo (domenica 8 - età 7/12 anni), Cos’è il destino? con Serenella Balestrazzi – Filosofia coi bambini (domenica 8 - età 7/9), Pitagora, come si scopre un teorema! a cura di Fondazione Montessori Italia e Centro Montessori Lecce (domenica 8 - età 5/10), Storytime – There’s no place like space! a cura di Kids&Us Language School (domenica 8 - età 3/8). L'ingresso ai laboratori è gratuito. Posti limitati e prenotazione obbligatoria: xoffedu@gmail.com.

Domenica 8 novembre (raduno ore 9.15 – partenza ore 9.30) da Piazza Sant'Oronzo prenderà il via Bike on the clock a cura di Fiab Lecce Cicloamici e NoMoFaZù. Si pedala a ritroso nel tempo alla scoperta della storia della città, quella degli orologi sincroni di Giuseppe Candido a cui fu conferita la “menzione onorevole” all’Esposizione Universale di Parigi del 1867. Le ruote della bicicletta, come le lancette di un orologio, si muovono lentamente tra le stradine del centro storico di Lecce, alla ricerca del tempo, per raccontare “le strade rivoluzionarie” di Monsignor Giuseppe Candido. Quattro orologi posizionati in punti strategici (sul sedile, sul palazzo della prefettura, sul liceo-convitto palmieri e sull’ospedale dello Spirito Santo) fanno di Lecce tra il 1868 e il 1874, una delle prime città in Europa per l’orologeria elettrica. Tutti alimentati grazie ad una pila e comandati in sincronia elettricamente da un unico orologio motore a pendolo meccanico, che azionava, sempre elettricamente, anche le quattro suonerie, rimasero in funzione fino al primo trentennio del XX secolo. Durante le soste “C’era una volta la bicicletta”. I piccoli ciclisti avranno modo di conoscere la sua storia, le tappe principali e “rivoluzionarie” della sua evoluzione, gli antichi mestieri su due ruote e per finire tutti i suoi benefici. Il viaggio nel tempo si conclude con la visita al Museo Faggiano per ammirare la fedele riproduzione di una “draisina” , l’antenata della bicicletta.

Infine, sempre domenica 8 novembre, a Palazzo Turrisi si terranno quattro sessioni del Coderdojo, un movimento senza scopo di lucro che si propone di educare i giovani ad un uso consapevole e non passivo della tecnologia, attraverso l’organizzazione di computer club, denominati dojo, dove i ragazzi e i bambini (coder) alle prime armi, possono imparare a programmare. Il modello Coderdojo adotta un approccio all’insegnamento dell’informatica e della programmazione strutturato per gradi crescenti di complessità: i bambini imparano sul campo autonomamente e/o grazie all’aiuto e alla cooperazione dei loro coetanei, coder più esperti e della supervisione dei mentor. L’avvicinamento consapevole e accompagnato all’informatica ed alla programmazione avviene in modo divertente ed interattivo attraverso Scratch, il linguaggio di programmazione didattico sviluppato dal MIT (Massachusetts Institute of Technology). Scratch rappresenta un ambiente ideale per lo sviluppo del pensiero computazionale. Con Scratch imparare a programmare diviene un’esperienza divertente e di socializzazione anche grazie alle risorse disponibili online che permettono ai ragazzi di entrare a far parte della comunità internazionale di piccoli programmatori sparsi in tutto il mondo. Dalle 10 alle 12.30 X-Dojo Kids (ètà 7/11 anni), dalle 15 alle 16 X-Dojo Junior (12/14 anni), dalle 16 alle 17.30 X-Dojo Maker - Arduino (15/18 anni), dalle 17.30 alle 18.15 X-Dojo Robot - Lego Robot (15/18 anni). Iscrizione obbligatoria per tutte le sessioni al link bit.do/Xdojo2015. Le sessioni sono realizzare in collaborazione con Piero “Piersoft” Paolicelli, Salvatore Maletesta, Totino Longo, Marisa Lococciolo, Mimmo Aprile, Paola Lisimberti, Umberto Talamo, FabLab Lecce, DAF – Digital Art Factory.

Xoff. Conversazioni sul futuro e TEDxLecce - che anche quest'anno aderiscono alla campagna Posto Occupato, un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza (postoccupato.org) - sono organizzati dall’Associazione “Diffondere idee di valore” – con la direzione di Gabriella Morelli e Vito Margiotta e il coordinamento di Laura Casciotti – con il patrocinio e il sostegno di Comune di Lecce e Lecce Social Innovation City in collaborazione con Pazlab Studio Creativo, Virulentia film, Coolclub, ShotAlive, Officine Cantelmo, FabLabLecce, Amnesty International, Libreria Liberrima, All’Ombra del Barocco, The Hub di Lecce, Istituto Cordella, Tourango, Palazzo Rollo e la preziosa partecipazione di decine di volontari e volontarie e con il sostegno di Vestas Hotels & Resorts, Europe Direct del Salento, Cmcc (Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici), Meltin’pot, Vini Cantele. Partner tecnologico WiCity. Mediapartner CheFuturo. La rassegna quest’anno sarà Ecofriendly grazie alla collaborazione con Ecofesta Puglia, la certificazione volontaria unica in Italia che interviene per ridurre l’impatto ambientale degli eventi e riconosciuta dal Miur come progetto di innovazione sociale.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner