Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 24 giugno 2018 - Ore 11:29

Festival internazionale di musica classica a Zollino

Festival internazionale di musica classica a Zollino

Zollino - Giovedì 3 settembre (ore 21 - ingresso 5 euro - info e prenotazioni 3665306518 - 3245880072) nell’Auditorium di Zollino, in provincia di Lecce, prosegue la nona edizione del Festival internazionale Moisycos, dedicato alla musica classica con solisti pugliesi, italiani e stranieri di livello internazionale sotto la direzione artistica del flautista Marco Delisi. Nato nel 2005 (con una interruzione nel 2009) il Festival - che si è svolto in varie città in Giappone, Sicilia, Lazio - dalla scorsa edizione si è trasferito nel piccolo paese nel cuore del Salento.  

La terza serata ospiterà il ventenne chitarrista Kojiro Yorimoto. Il giovane musicista giapponese ha iniziato lo studio della chitarra a nove anni e seppur ancora allievo del Tokio College of Music ha già vinto concorsi e si è esibito in giro per il mondo. In programma sette brani di Yukihiro Yokoo (“Sakura”), Astor Piazzolla (“Primavera Portena” e “Verano Porteno”), Julian Arcas (fantasia su temi de “La Traviata”), Joaquín Rodrigo (“Tre pezzi spagnoli”), Agustín Barrios (Vlas op.8 n.4), Antonio Carlos Jobim (“A felicidade”). 

Venerdì 4 settembre tornerà sul palco Ermanno Bottiglieri in una esibizione per due chitarre con Michiko Shiino con musiche di Lully, Carulli, Piazzolla, Kleynians. Dopo aver studiato chitarra sotto la guida dei maestri Kazuo Oiso, Ke-Ichi Ebe e dello stesso Bottiglieri, Michiko Shiino si è dedicata anche all'approfondimento di armonia, contrappunto, progressione armonica, piano jazz e composizione. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali in autunno pubblicherà il suo nuovo disco con Kawai Edition. 

Sabato 5 settembre spazio al Khòra  Ensemble, un quintetto di fiati composto da Marco Delisi (flauto), Giuseppe Giannotti (oboe), Roberto D’Urbano (clarinetto), Marco Olivares (corno), Roberto Lazzari (fagotto) affiancati al pianoforte da Maria Grazia Lioy. I componenti dell'ensemble sono tutti musicisti affermati da anni nel panorama della musica classica con attività significative in campo solistico in Europa e Asia e in presigiose orchestre in giro per l'Italia. Dopo aver collaborato tra loro in varie formazioni si riuniscono qui per proporre un repertorio fresco e divertente con musiche di Rossini, Bizet e Gershwin. 

Domenica 6 settembre concerto in piano solo per il giovane musicista Pasquale Evangelista, allievo del maestro Orazio Maione presso il Conservatorio di Campobasso, che si è affermato in diversi concorsi pianistici internazionali e svolge intensa attività concertistica. Infine lunedì 7 settembre torna sul palco la chitarrista Michiko Shiino per un concerto incentrato sulle sue recenti composizioni.

L'articolato programma del festival - che comprende anche le masterclass di flauto tenuta dal direttore artistico Marco Dalisi e chitarra tenuta da Ermanno Bottiglieri - avrà una appendice da martedì 8 a giovedì 10 settembre con il concorso internazionale riservato a chitarristi e flautisti.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner