Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 21:31

"Un umano rinnovato, per abitare la terra" a Porto Cesareo

"Un umano rinnovato, per abitare la terra" a Porto Cesareo

Porto Cesareo - Il 1° settembre 2015, ore 20.00, si terrà sul sagrato della chiesa parrocchiale la 10a Giornata per la Custodia del Creato”, un evento organizzato dalla Diocesi di Nardò-Gallipoli, con il patrocinio del Comune di Porto Cesareo, per riaffermare l'importanza dell’ambientalismo, con tutte le sue implicazioni etiche e sociali, attraverso momenti di preghiera, di approfondimento e di festa.

Il tema scelto per quest’anno - "Un umano rinnovato, per abitare la terra" – sintetizza l’estremo bisogno di un rinnovamento dell’umanità, di un ripensamento dei nostri stili di vita, di un atteggiamento proteso al riconoscimento della relazione paterna che Dio ha con tutte le creature. 

A darne un particolare significato è l’Enciclica “LAUDATO SI”, dedicata alla questione ambientale, con la quale Papa Francesco ci invita a riflettere sul nostro stile di vita ed i nostri ideali, a prenderci cura della natura e dei fratelli e sorelle più fragili, ad indignarci dinanzi alle enormi diseguaglianze, a rafforzare la consapevolezza che con il creato siamo una sola famiglia.

La manifestazione, condotta nella prima parte da Anna PELUSO e Cosimo ARNESANO dell’APS MediterraneaMente, si aprirà con l’interpretazione recitata del Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi, tratta dal film “Chiara e Francesco”. A seguire, l’intervento del Sindaco di Porto Cesareo, dott. Salvatore ALBANO, e la testimonianza di chi vive in prima linea la questione ecologica anche dal punto di vista sociale, lavorativo ed educativo: avv. Luigi AQUARO (Presidente Legambiente Porto Cesareo), Cesare DE PACE (pescatore), Gregorio MARSIGLIA (Capo Scout). Per evidenziare la profonda preoccupazione riguardo all’ambiente e alla cura della natura anche da parte di altre religioni, interverrà la sig.ra Najad della comunità islamica locale.

La M° Gloria ARNESANO (pianoforte e voce), Joele MICELLI e Francesco ARNESANO (Violino) eseguiranno, in momenti intervallati, “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi e “Dolce sentire” di Riziero Ortolani, colonna sonora del film “Fratello sole e Sorella Luna”. La coreografia sarà curata dalla scuola di danza “Emotion Dance” di Cristina PARENTE.

La seconda parte della serata, quella dedicata alla veglia di preghiera, con canti, lodi e invocazioni, sarà condotta da don Salvatore CIPRESSA (Direttore Diocesano dell’Ufficio Ecumenismo e Dialogo Interreligioso). In tale contesto, molto atteso è l’intervento di Mons. Fernando FILOGRANA, Vescovo della Diocesi di Nardò-Gallipoli.

Per chi lo desidererà, la Giornata per la Custodia del Creato proseguirà in chiesa con la Preghiera Notturna fino all’alba. 

“Con questa iniziativa, la Diocesi di Nardò-Gallipoli – riferisce don Salvatore CIPRESSA - vuole mettere in evidenza l’estrema necessità di una conversione ecologica, condivisa con credenti di altre fedi, per un creato da custodire come casa della famiglia umana per questa e per le prossime generazioni, per un creato da gustare in tutta la sua bellezza ed in rendimento di grazie, da abitare con coraggio, sobrietà e in solidarietà con i poveri”. 

“Il tema di quest’anno – aggiunge don Antonio BOTTAZZO (parroco della chiesa “B.V.M. del Perpetuo Soccorso” di Porto Cesareo) - ci fa sollevare forti interrogativi circa il ruolo dell’umano all’interno del creato, con alcune posizioni che vi vedono un fattore puramente distruttivo e perturbatore degli equilibri ecologici. Non ci vuole molto per capire che c’è un grande deterioramento della nostra casa comune, che la Terra, il nostro pianeta, è piena di ferite prodotte dal nostro comportamento irresponsabile, che ci troviamo di fronte ad una seria minaccia per l’umanità”.

Conclude il sindaco Salvatore ALBANO: “Benvengano iniziative come questa a Porto Cesareo, un Comune che pur ferito dall’abusivismo edilizio e dalla devastazione dei cordoni dunali, da sempre è stato sensibile alle tematiche ambientali: basti pensare all’istituzione dell’Area Marina Protetta e al Parco Naturale Regionale, per non tralasciare, in tempi recenti, l’ormai prossima realizzazione della rete fognante e la linea politica contro le trivellazioni dei fondali marini per l’estrazione del petrolio. L’Enciclica del Pontefice dovrebbe fungere da guida per chi amministra la casa comune”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner