Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 23:30

Il Premio Oscar Giorgio Moroder a Il Grido Festival 2015

Il Premio Oscar Giorgio Moroder a Il Grido Festival 2015

Gallipoli - Il Grido Festival è un’esperienza multimediale in cui Musica elettronica, Live Performance ed Arti Visive si fondono tra di loro. Nato nel 2009, negli anni ha visto il numero dei partecipanti crescere in maniera esponenziale diventando così il primo Festival elettronico al mondo della durata di 15 date, con una programmazione artistica internazionale. Dopo la performance di PAUL KALKBRENNER, che ha registrato il tutto esaurito con 10.000 presenze al Parco Gondar di Gallipoli, la rassegna si appresta ad ospitare, il 14 agosto p.v., il Premio Oscar, GIORGIO MORODER, uno dei musicisti più innovativi e influenti nell'ambito della musica elettronica, in attività dagli anni ’60, legato ai nomi più rappresentativi della musica internazionale, dai leggendari Queen , passando per Madonna ed arrivando ai Daft Punk; e MARCO CAROLA, il dj italiano più famoso al mondo, che direttamente da Ibiza, il 15 agosto proporrà quelle sonorità che hanno reso il suo Music On, l’evento più seguito sull’Isola ed esportato nelle più importanti città del mondo. 

Della nuova scuola fa parte invece TALABOT (14 agosto) esponente di quelle nuove sonorità che hanno permesso ad artisti quale SOLOMUN, ovviamente anch'egli presente nel nostro cartellone oggi 13 agosto, di rimodellare la musica elettronica contemporanea attraverso sonorità cantate su basi techno che lo fanno amare da un pubblico più eterogeneo che partecipa alle sue esibizioni con il medesimo trasporto con cui si partecipa ad un concerto. Tutti gli appuntamenti live si svolgeranno fino al 22 agosto 2015 al Parco Gondar e al Club Cave di Gallipoli. Il Festival è prodotto da Musica e Parole. La produzione de Il Grido impegna oltre un centinaio di persone, con figure professionali molto diverse tra loro e crea un indotto per i luoghi in cui è coinvolto. Tutto questo permette a Il Grido di rendere produttiva e competitiva la nostra terra, realizzando un progetto culturale di ampio respiro,  trasformando il Grido Festival in strumento per la promozione del territorio salentino nel mondo.

In questa edizione 2015 il Festival si è sviluppato globalmente, rappresentando un punto d’incontro con gli altri festival di genere, come il BPM in Messico, il Sonar a Barcellona ed ovviamente il grande bacino artistico di Ibiza. L’obiettivo ulteriore di quest’anno sarà quello di costruire un’identità digitale de Il Grido Festival, lasciando ai social media il compito di comunicare su tutte le piattaforme legate alla musica elettronica, al turismo in Puglia e all’intrattenimento notturno. Lavorare per il suo definitivo riconoscimento su scala internazionale ed il suo affermarsi in termini di notizia virale, sono gli obiettivi concretamente perseguibili per questa prima edizione de Il Grido Festival #AskTheFuture! L’emozione di questa manifestazione viene vissuta dal nostro pubblico con una partecipazione entusiastica tipica di chi si sente parte di un cambiamento. Il nostro obiettivo è anche quello di dimostrare che queste iniziative, se costruite con coraggio,  professionalità ed intelligenza, offrono al nostro territorio visibilità trasversale ed illimitata.

Per questo motivo, è possibile seguire il Festival anche sui social network (Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest) e raccontare la propria esperienza live commentando con gli hashtag #IlGridoFestival e #AskTheFuture.  L’avanguardia musicale e la sua fusione con le differenti espressioni artistiche dimostrano che nessun luogo creativo è impercorribile. Il processo di digitalizzazione dell’intera manifestazione dimostra la voglia di emancipazione del territorio salentino. Il Grido 2015 è il punto di partenza per una nuova visione del Salento e della sua promozione nel mondo. Ask the Future!

DICHIARAZIONE DEL DIRETTORE ARTISTICO

Francesco Locorriere

“Oggi definire il genere musicale di un artista è compito arduo e pieno di insidie, ecco allora la scelta di offrire la miglior musica elettronica del panorama mondiale, lasciando esclusivamente al pubblico la possibilità di identificarsi in un suono anziché un altro.  Il Grido, alla sua nona edizione, si limita a raccontare l’evoluzione della musica elettronica attraverso le molteplici sfumature degli artisti che la interpretano. 

Il Grido 2015 raccoglie i frutti delle sue precedenti edizioni, offrendo una line up con i più importanti artisti del panorama mondiale. Nessun genere, sottogenere o qualsivoglia distinzione, ma semplicemente un intero percorso musicale che negli ultimi 10 anni ha definitivamente rivoluzionato i gusti di milioni di ragazzi nel mondo.

Abbiamo disintegrato quelle assurde regole esterofile che consideravano possibili le migliori proposte musicali solo al di fuori dei nostri confini territoriali; ottenendo un riconoscimento indiscusso a livello italiano come il più importante festival di musica elettronica. A livello internazionale, invece, il nostro festival è paragonabile solo a pochissime realtà , tra l’altro esistenti da 20 anni e soprattutto sviluppatesi in contesti territoriali ben più semplici dei nostri. Il Grido è stato concepito come contenitore di differenti discipline artistiche, quali la danza le arti visivi e la musica elettronica, per poi fonderle in un’unica emozione. 

Emozione che viene vissuta dal nostro pubblico con una partecipazione entusiastica tipica di chi si sente parte di un cambiamento. Il nostro obiettivo è anche quello di dimostrare che queste iniziative, se costruite con coraggio,  professionalità ed intelligenza, offrono al nostro territorio visibilità trasversale ed illimitata anche grazie alla graduale digitalizzazione che da quest’anno stiamo apportando all’intero festival ed ai suoi contenuti multimediali. Ecco perché le oltre 200 persone che partecipano attivamente alla realizzazione del nostro festival, vivono un sogno comune di emancipazione e rispetto verso la nostra gente.

Noi chiediamo il futuro attraverso un solido presente ed il nostro Grido per questa edizione sarà solo uno: Ask the future!”


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
23 Novembre 2017 - Copertino

Copertino - La tredicesima edizione del “Campionato Interregionale di Danze Sportive e Artistiche” vedrà tra i protagonisti i numerosi...

16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner