Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 24 giugno 2018 - Ore 03:52

Guerriglia balneare con Gianni Ippoliti e Made in Carcere

Guerriglia balneare con Gianni Ippoliti e Made in Carcere

Porto Cesareo - Made in Carcere, con la partecipazione delle studentesse della Luiss del progetto “VolontariaMENTE”, da un’idea di Gianni Ippoliti e in collaborazione con il lido, ha deciso di scendere in spiaggia e dedicare un’intera giornata alla sensibilizzazione sul tema del rispetto degli altri e del buon uso del mondo. Per questo, sono in programma una serie di iniziative di comunicazione sociale, all’insegna della PROVOCAZIONE e dell’IRONIA.

L’idea è quella di lanciare piccoli servizi innovativi e fantasiosi remunerabili con un’offerta libera. A spiegarli agli interessati ed a provarli sui bagnanti, ci sarà un gruppo di volontari che avranno, appunto, insoliti compiti da svolgere. Ci sarà, per esempio, chi si occuperà di lavare via la sabbia che affligge – inesorabilmente! - chi esce dall’acqua, restituendola alla spiaggia ed evitandone, dunque, la dispersione in altri luoghi; oppure chi si occuperà di far regnare la quiete tra vicini d’ombrellone, oppure chi, per risparmiare ai bagnanti il disagio di recarsi fino al bar, si aggirerà tra i lettini con una “cambina", innovativa cabina mobile che permetterà di cambiarsi il costume direttamente sul bagnasciuga o sotto il proprio ombrellone.

Non mancheranno iniziative specifiche dedicate ai più piccini: attività ludiche di raccolta differenziata, una gara e premi per i più meritevoli. Il vincitore assoluto si aggiudicherà la possibilità di trascorrere un’intera giornata con una famiglia “civile ed educata”. Perché, inutile a dirsi, la (non) educazione al rispetto passa prima di tutto da mamma e papà. 

“La convinzione è che in un contesto di crisi economica e di valori debba prendere posto il benessere delle piccole cose - dice Luciana Delle Donne, fondatrice di Made in Carcere. Oggi, con una piccola offerta, è possibile vivere meglio e far vivere bene chi con poco sforzo riesce a dare tanto”.

L’iniziativa è stata realizzata con la partecipazione di otto universitarie della Luiss che hanno scelto Made in carcere tra le realtà di volontariato e servizio sociale selezionate in tutta Italia all’interno del progetto “VolontariaMENTE” promosso dall’Università per coinvolgere i ragazzi in attività dal forte impatto pratico, etico e sociale, offrendo loro un’opportunità unica di formazione e condivisione.

Le tirocinanti Luiss, che hanno vissuto un mese nel Salento, e la maggior parte delle ore di tirocinio proprio all’interno del penitenziario, nel laboratorio di Made in Carcere in cui le sartine detenute creano i manufatti con materiali di recupero, hanno voluto chiudere la propria esperienza a Lecce con una sana azione di “guerriglia”, all’insegna della buona contaminazione del mondo. Per l’occasione hanno ideato grafica ed una serie di manufatti che verranno presentati nel corso dell’iniziativa del prossimo lunedì 3 agosto. Lo slogan è: “Tanto benessere con poco sforzo”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
20 Aprile 2018 - Lecce

Lecce - Ultima giornata dell’evento “Oltre la paura, arte e cultura della prevenzione” firmata Andos onlus Lecce, oggi 20 aprile alle ...

19 Febbraio 2018 - Lecce

Lecce - Presentata questa mattina a Lecce la conferenza stampa di BTM, una delle principali manifestazioni del Sud Italia che raccoglie intorno a se...

20 Gennaio 2018 - Lecce

Lecce - Il 22 febbraio si accenderanno i riflettori su uno dei gioielli storici culturali leccesi d’eccellenza, l’ex convento degli Agostiniani,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner