Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 11:23

Laboratorio di musica e riciclo a cura di un gruppo di rifugiati politici

Laboratorio di musica e riciclo a cura di un gruppo di rifugiati politici

Melpignano - Venerdì 31 agosto a partire dalle ore 19 all’ex Convento degli Agostiniani a Melpignano, musica, riciclo e intercultura per un laboratorio creativo per bambini davvero speciale. Grazie all’impegno dell’associazione di volontariato Tregiriditè onlus, alcuni degli ospiti della Masseria del Monte, il Centro di accoglienza temporanea per richiedenti asilo politico di Castiglione d'Otranto, frazione del Comune di Andrano, realizzeranno un laboratorio aperto di costruzione di piccoli strumenti ed esperimenti ludici con il suono. 

Inclusione sociale, creatività e riuso trovano così spazio nell’ambito della Festa dell’Unità di Melpignano che per tre giorni animerà lo spazio dell’ex Convento. Ospiti d’eccezione del laboratorio, Nasra, Gleila, Mahmoud, Addad e Abdallah, i 5 piccoli saharawi accolti in Italia grazie al progetto “Piccoli Saharawi tra noi”, il programma di accoglienza realizzato dall’associazione Tregiriditè onlus con il sostegno dell’8xmille della Chiesa Valdese, che assicura da 6 anni visite e cure mediche a bambini disabili o affetti da malattie che non potrebbero trovare assistenza nel deserto algerino in cui vivono. 

«È un’occasione in cui si incontrano rifugiati di natura e provenienza differenti – spiega Alberto Piccinni, presidente dell’associazione tricasina Tregiriditè onlus – mettendo in gioco le proprie capacità di interagire nel nostro contesto sociale». L’iniziativa è frutto di un percorso già avviato dallo stesso Piccinni all’interno del Centro di accoglienza temporanea di Castiglione d'Otranto, che accoglie circa 90 richiedenti asilo politico, provenienti soprattutto da Pakistan, Bangladesh e Africa. Da settimane, infatti, alcuni di loro sono impegnati in attività che hanno come oggetto il suono, per un percorso di reintegrazione sociale e lavorativa attraverso pratiche sonore.  

I bambini saharawi sono ospiti fino al 24 agosto nel villaggio Arcobaleno di Tricase, dove vivono insieme ai volontari. Una grande famiglia che si allargherà ulteriormente dal 3 al 10 agosto grazie all’incontro con i musicisti Saharawi e italiani partecipanti alla residenza Desert Session, il progetto dell’associazione Zig. Ospite d’eccezione Aziza Brahim, intensa voce femminile Saharawi conosciuta in tutto il mondo per il suo talento e per l’impegno a sostegno del suo popolo.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
16 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - Spazio ai giovani autori italiani alla Città del Libro di Campi Salentina. In occasione della XXII edizione della rassegna letteraria...

10 Novembre 2017 - Monteroni Di Lecce

Monteroni Di Lecce - Nuovo imperdibile appuntamento con la cover band di Luciano Ligabue “Figli di Rock 'n' Roll”. Venerdì 17 novembre il gruppo si...

03 Novembre 2017 - Lecce

Lecce - RADICI - Pizzicheria Salentina organizza - per il nono anno consecutivo - l’edizione romana del “San Martino Salentino”. Un evento,...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner