Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 17:51

Dal 3 al 30 luglio va in scena la rassegna culturale "Sentieri a sud"

Dal 3 al 30 luglio va in scena la rassegna culturale "Sentieri a sud"

Martano - Apre venerdì 3 luglio (ore 21.00 - ingresso gratuito), a Martano, località Kurumuny   "Sentieri a sud" la rassegna dedicata alle produzioni e agli attraversamenti culturali, tra musica e poesia, documentario e racconto, cultura antica ed evoluzioni moderne, organizzata dalla casa editrice Kurumuny. Uno spazio di confronto in un luogo ricco di storia e di storie che proseguirà con altri incontri (di seguito il programma) fino a giovedì 30 luglio.

Venerdì 3 luglio (ore 21.00 - ingresso gratuito) si parte con il Primo sentiero, tra racconto e musica, un  incontro-intervista con Antonio Castrignanò, a cura di Azzurra De Razza. Il musicista presenterà "Mara la fatìa", il suo album d'esordio ripubblicato di recente da Kurumuny. A seguire, live con Antonio Castrignanò (voce e percussioni), Andrea Doremi (tuba), Rocco Nigro (fisarmonica) e Gianluca Longo (mandola).

“Mara la fatìa. Storie di pizziche, tarante e tarantelle" è il primo lavoro da solista di Antonio Castrignanò. Il progetto è ispirato a un Salento arcaico imbastito tra scorci di vita quotidiana da cui emergono fatiche, lavoro ma anche amori, speranze e sogni. A cinque anni di distanza, l’album continua a raccontare storie “vecchie” ma senza tempo che narrano sofferenze e privazioni, sfruttamento e lavoratori senza dignità, soggetti cui sorprendentemente i canti sembrano adattarsi, quasi il mondo non fosse mai cambiato. Sbrogliando i legami con un passato cristallizzato, Castrignanò mette la tradizione in movimento, nutrendola con contenuti inediti, ricamandoli con uno stile “antico” dalla matrice territoriale riconoscibile, lo stesso che ha appreso spontaneamente cantando e suonando con gli anziani del suo paese: sarà per questo amore carnale per il Salento che Mauro Pagani lo ha definito “ambasciatore e servitore orgoglioso” della sua terra.

Antonio Castrignanò, musicista salentino, voce e tamburo de La Notte della Taranta, ha suonato e collaborato con artisti come Stewart Copeland, Mauro Pagani, Giuliano Sangiorgi, Negramaro, The Chieftains, Goran Bregovic, Ballakè Sissoko, Ludovico Einaudi, Marcan Dede. Tra i personaggi simbolo della riscoperta tradizione musicale del Salento, musicista eclettico, ha composto le musiche per numerosi film, tra cui la colonna sonora di Nuovomondo del regista Emanuele Crialese. Fomenta, il suo nuovo progetto discografico, è un’ulteriore svolta nella sua già eclettica proposta artistica che lo vede coinvolto nelle incursioni elettroniche maturate insieme al produttore e dj turco Mercan Dede.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 Secondo sentiero - presentazione libro

Giovedì 9 luglio  presentazione del libro (con cd musicale) di Rocca Nigro "Guerra, fichi e balli" edito da Kurumuny. Nel corso della serata, contributi e testimonianze di Rocco Nigro, Renato Grilli e Luigi Chiriatti. A seguire, performance live con Renato Grilli (voce narrante) e musica dal vivo di Rocco Nigro (fisarmonica) e Francesco Massaro (clarinetti). Esposizione e proiezione delle tavole di Marco Cito e performance di danza con Laura De Ronzo.

Terzo sentiero - concerto

Venerdì 17 luglio, concerto di presentazione del disco "La Rocha" e intervista all'omonima band a cura di Ennio Ciotta. Proiezione del videoclip Un re (regia di Lucio Toma).

Quarto sentiero - conversazioni, libri e balli

Giovedì 30 luglio conversazione "Dalla sofferenza all’affermazione del sé. Il tarantismo mezzo secolo dopo Ernesto de Martino". Verrà presentato in anteprima il libro "Interviste sul tarantismo" di Sergio Torsello (Editrice Kurumuny). A seguire, performance live con gli artisti del collettivo Pizzica pizzica roots music from Salento. L’evento si svolgerà in collaborazione con le associazioni suDanzare e SoniBoni che terranno nel pomeriggio, in località Kurumuny, conferenze e workshop conclusivi del progetto “Tarantella, danza del Mediterraneo”.

“Sentieri a Sud” nasce con l’idea di offrire, in uno spazio fisico e un luogo dell’anima, idee e visioni su una terra che è lembo estremo e crocevia di popoli; raccontare un territorio mutato, percorso da numerose correnti che cercano espressione. La rassegna è pensata come una possibile chiave di lettura, un modo per entrare in una terra in punta di piedi, a scoprirne criticità e bellezze, la ricerca di uno sguardo altro, attraverso le nuove voci di questa “isola sonante”. Il Salento è finis terrae e può offrire orizzonti, luci, profumi, sapori e calore umano anche attraverso una manifestazione di musica e letteratura al chiaro di luna.

Kurumuny si trova nelle campagne di Martano (seguire le indicazioni presso tutti gli ingressi del paese), nei pressi dell'uscita per Castrignano de' Greci sulla SS16 Lecce-Maglie. 

Per maggiori informazioni

Uff. +39 0832 801528

Mob. +39 329 9886391

www.kurumuny.it • info@kurumuny.it


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CULTURA E SPETTACOLO"
08 Agosto 2017 - Vernole

Vernole - Al Mediterraneo si fa baldoria in compagnia di "Midsummer Night", il party in notturna in programma mercoledì 9 agosto con start alle ore 23....

08 Agosto 2017 - Racale

Racale - Lo spettacolo di Giuseppe Cacioppo intratterrà il pubblico del Torre Suda Bar in occasione del ventesimo anniversario del noto locale della...

04 Agosto 2017 - Minervino Di Lecce

Minervino Di Lecce - Da Londra, torna in Salento l'originale swing gypsy caratterizzato dal suono dell'arpa. Due serate all'insegna della musica gypsy jazz col...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner